Nuovo disco per Jannacci e «Celebrazioni nel 2014»

Il 26 novembre esce L'artista con un inedito che parla degli ultimi nelle periferie. Nel 2014 anche una serie di appuntamenti per il nuovo anno


Jannacci era Milano e Milano lo sa, riconoscendo in lui l'essenza della milanesità. In occasione dell'uscita del disco postumo di Jannacci la presentazione del disco si è tenuta a Palazzo Marino con il Sindaco. Prima di andarsene, lo scorso 29 marzo, Enzo Jannacci aveva inciso nuovamente gran parte dei propri successi concepiti in mezzo secolo di musica italiana.

Ora quelle registrazioni sono pronte a veder la luce: il 26 novembre L'artista - questo il nome della raccolta - esce nei negozi impreziosita da un inedito, Desolato, inciso da Jannacci in duetto con il rapper J-Ax, su musica scritta dal figlio Paolo. E per accompagnare questo brano, è pronto anche un video girato a Milano, dove appaiono anche Claudio Bisio, Ale & Franz, Fabri Fibra, Jovanotti e Ligabue. Così il Sindaco, nelle inediti vesti fan:

Il nuovo album di Enzo Jannacci che oggi abbiamo presentato insieme al figlio Paolo è un lavoro completo, affascinante e forse il più coinvolgente del suo repertorio. Jannacci non ha mai smesso di amare Milano e di raccontare i suoi quartieri, le sue periferie, le sue storie. Un cantante, un poeta, un musicista, direi un artista e il titolo di questo disco non poteva essere più azzeccato. In una parola c’è racchiusa tutta l’essenza di chi sapeva guardare al futuro lanciando, attraverso le sue storie, messaggi di speranza.

E Milano si prepara a tributare L'Artista Jannacci con un serie di eventi nel 2014, appuntamenti musicali al quale sta lavorando l'amministrazione comunale, nelle periferie cantate dallo stesso Jannacci (L'Ortica e Rogoredo, per esempio). Ad anticiparlo è lo stesso sindaco Giuliano Pisapia:

Il nome di Enzo Jannacci è legato indissolubilmente alla nostra città e Milano non solo ha voluto rendergli omaggio presentando il nuovo disco a Palazzo Marino, il cuore di Milano, ma gli è stato intitolato il centro di viale Ortles che ospita chi non ha un tetto e stiamo organizzando degli eventi per il prossimo anno che ricordino il grande Enzo con affetto, intensità e stima.

  • shares
  • Mail