Spalatori di neve: boom di richieste, come fare per iscriversi al registro di Amsa

Moltissime le iscrizioni, rispetto allo scorso anno sono +25%

Sarà l'effetto della crisi: dopo il boom di richieste per il servizio civile, si è impennato verso l'alto (+25%) anche il numero di richieste per diventare spalatori di neve. Se una volta insomma era il 'lavoretto buono per gli studenti', oggi forse è sentito come una vera e propria opportunità per 'arrotondare'.

Nel 2012 gli spalatori erano 6.735, e alla 'chiamata' (che arriva con due ore circa di preavviso) rispose uno spalatore su sette, nell'unica occasione in cui servirono.

Nell'elenco, leggiamo sul Corriere, oggi ci sono anche donne (10%), over 50, cassintegrati, disoccupati e piccoli artigiani.

L'85% (3mila) dei candidati è italiano e il 60% ha meno di 29 anni. Ci sono poi gli stranieri: i più numerosi sono gli egiziani, seguiti da romeni, peruviani, marocchini, senegalesi, afghani, albanesi e brasiliani.

Come fare per iscriversi al registro


Iscriversi al registro è un'operazione semplicissima.

Basta collegarsi al sito di Amsa (qui il link) e cliccare su 'Registrazione'. Si accederà così ad una sezione/questionario in cui si dovranno inserire tutti i propri dati personali.

Quando ci sarà necessità, gli spalatori-le spalatrici saranno convocati/e con una telefonata, e verranno comunicati l'ora e il luogo del ritrovo. Lì un caposquadra, dipendente Amsa, spiegherà il lavoro e consegnerà l'attrezzatura.

Il compenso per l'attività - 8 ore di lavoro - in orario diurno è di 100 euro lordi (75 euro netti) e, in caso di lavoro notturno, di 120 euro lordi (90 euro netti).

  • shares
  • Mail