La scaletta del concerto di Ennio Morricone domani all'Arena: biglietti esauriti



Siamo stati tra i primi a segnalare lo spostamento da Piazza del Duomo all'Arena. L'ingresso è gratuito, ma ad inviti, e quelli che c'erano sono andati esauriti quasi subito. Di seguito la testimonianza dell'utente Andore, scritta in un precedente post, con una considerazione finale che appoggiamo in toto.

Quelli dell’organizzazione sono arrivati solo alle 13.40 e han fatto solo casino perchè non era nemmeno indicato dove ritirare i biglietti di preciso, quindi si era formata una fila di almeno cinquecento seicento persone ma nel punto sbagliato. Quindi quando hanno aperto gli sportelli veri la fila è esplosa e la gente si è riversata a pesce davanti agli sportelli fregandosene dell’ordine d’arrivo, quindi organizzazione veramente pessima. Io ero tipo decimo nella prima fila e mi sono di colpo ritrovato dietro a un centinaio di persone. Per quanto riguarda i biglietti (...) hanno cominciato a darli verso le 13.50 e c’erano già almeno 600 persone in fila. La fila scorreva velocissima, in pratica passavi davanti allo sportello, ti davano due biglietti e te ne andavi, tempo 2 secondi a persona, quindi siccome gli sportelli erano due smaltivano circa 60 persone al minuto. Io ho fatto in tempo a fare la fila due volte per prendere i biglietti anche per un mio amico talmente la fila scorreva veloce. Per quanto riguarda le persone alle 13 ci saranno state 200 persone massimo, alle 13.30 erano già diventate almeno 400 e alle 13.50 almeno 600, quindi la possibilità che siano effettivamente riusciti a distribuire 4000 biglietti in un quarto d’ora non è in realtà così remota. Lo spostamento dall’Arena al Duomo ha ridotto il bacino d’utenza, ed è un peccato per un concerto pensato per essere regalato dal comune ai cittadini

Per i fortunati possessori del biglietto (e per chi, come il sottoscritto, proverà ad entrare comunque) segnaliamo la scaletta del concerto di domani, giunta dall'ufficio stampa del Jazzin Festival.

Si inizia con una carrellata di brani tratti dal cinema dell’impegno: La Battaglia di Algeri, Indagine su un Cittadino al di sopra di ogni sospetto, Sostiene Pereira, La classe operaia va in paradiso, Vittime di guerra, Abolissond dal film Quemada. Si prosegue con un omaggio a Mauro Bolognini: Per le antiche Sscale e L’eredità Ferramonti. La terza parte "Modernià del mito Nel Cinema Di Sergio Leone" con le sue più celebri arie: Il Buono, Il Brutto, Il Cattivo; C’era Una Volta Il West; Giù La Testa; L’estasi Dell’oro; Chi Mai; Novecento; Nostromo; Cinema Paradiso. Si chiude con Mission: Gabriel’s Oboe, Falls, Come In Cielo Così In Terra.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: