Imu a Milano: quanto si pagherà?

Secondo i primi calcoli si pagheranno in media 73 euro contro i 292 dell'anno scorso.

L'Imu a Milano potrebbe doversi pagare lo stesso, a causa della decisione del governo di pagare solo l'aliquota standard (0,4%) e metà degli eventuali innalzamenti che si sono decisi nel 2013. Dal momento che la giunta Pisapia ha fatto aumenti del 2 per mille, ecco che l'uno per mille rimane ancora da pagare. Si parla di circa 55 milioni di euro.

Fin qui le cifre generali, ma in concreto: quanto si dovrà pagare di Imu a Milano? Innanzitutto va detto che, anche se l'aliquota da pagare è solo dello 0,1%, questa piccola parte della seconda rata Imu potrebbe avvicinarsi, o addirittura superare, quella dell'intera tassa sulla casa del 2012. Per la ragione che non ci saranno più le detrazioni.

Secondo l'Anci, un bilocale dal valore catastale di 90mila euro che l'anno scorso pagava 160 euro, quest'anno potrebbe pagarne 180. Secondo altri si tratta di calcoli esagerati. Più chiari i numeri che arrivano dal centro studi della Uil, dai quali si capisce che a Milano si pagheranno in media 73 euro contro i 292 del 2012. Circa un quarto di quanto pagato l'anno scorso, quindi. Ma comunque troppo se si considera che si sta parlando di una tassa che è stata abolita.

A proposito: come si fa a pagare una tassa che non esiste più? Bisognerà darle un altro nome e definire il capitolo d'entrata. I tempi, però, sono davvero stretti: entro metà gennaio la quota dovrà essere pagata, ma prima bisogna capire esattamente come funziona la faccenda (i chiarimenti del caso devono ancora arrivare da Roma e ci sono circa 800 comuni sul piede di guerra), dopodiché preparare i calcoli sul tributo e infine comunicare ai cittadini le modalità di pagamento. Un pasticcio.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: