La Pinacoteca si rinnova: Mantegna e Bellini visti da Ermanno Olmi - GALLERY

Presentato oggi il nuovo scenografico allestimento di due dei suoi maggiori capolavori della Pinacoteca di Brera. Martedì 3 dicembre l'inaugurazione ad ingresso gratuito


Da oggi due dei suoi maggiori capolavori della Pinacoteca di Brera, il Cristo morto di Andrea Mantegna e la Pietà di Giovanni Bellini, beneficiano di un nuovo allestimento teso a valorizzare l'importanza delle due opere. Con un linguaggio scabro ed essenziale il progetto del celebre regista Ermanno Olmi valorizza le potenzialità drammatiche dei due dipinti, dando vita a una nuova visione.

Il progetto, generosamente realizzato e studiato in tutti i particolari da Ermanno Olmi, tiene conto non tanto e non solo dei valori emozionali di questi due straordinari dipinti – tasselli fondamentali della pittura rinascimentale in Italia settentrionale –, ma è delineato anche secondo un’attenta valutazione dei dati storici e di quelli compositivi, con particolare attenzione ai valori prospettici, luministici, cromatici e iconografici, oltre che alle problematiche conservative.

In pratica il dipinto del Mantegna sarà posto sul fondo di una saletta a lui solo dedicata e sarà anticipato, quasi creando un effetto “sorpresa”, dalla Pietà di Giovanni Bellini. Martedì 3 dicembre il pubblico potrà accedere alla Pinacoteca tra le ore 17 e le 19 e vedere gratuitamente la nuova collocazione di grande rigore e poesia, secondo la cifra stilistica del grande regista.

Pinacoteca di Brera
via Brera, 28 – Milano
accesso disabili: via Fiori Oscuri, 2
Orari
8.30-19.15 da martedì a domenica
(la biglietteria chiude alle 18.40)
chiuso lunedì, 1° gennaio, 1° maggio, 25 dicembre

  • shares
  • Mail