Una firma per salvare il Museo di Storia Naturale



Il Museo nel parco Palestro è un'istituzione che andrebbe valorizzata, senza dubbio. E' il più importante museo di storia naturale d’Italia, uno dei maggiori in Europa. Magniloquente fuori, sorprendente dentro. Chi non ricorda lo scheletro di balena appeso sul soffitto o quello di Tirannosauro? Da metà luglio è online una petizione per "salvare il Museo di Storia Naturale di Milano". Un appello che i lavoratori vogliono mandare al sindaco. Ad oggi sono state raccolte più di 1750 firme.

Non bastano 350mila ingressi l’anno, calcolati dal Touring Club Italiano. Non bastano centinaia di laboratori interattivi sulle scienze naturali, organizzati ogni anno per bambini e studenti. Non bastano sei edizioni del Darwin Day di Milano, con migliaia di partecipanti (seimila soltanto nel 2009) e i più grandi naturalisti del mondo ospitati al Museo. Non bastano decine di “Happy Hour scientifici” con centinaia di prenotazioni a serata. Non basta tutto questo: ogni anno il bilancio del Museo di Storia Naturale di Milano - il più antico museo civico milanese e il museo scientifico più visitato della città - viene sistematicamente ridotto dal Comune.

Ma non solo. Dal gennaio 2009 nove persone, collaboratrici e collaboratori del Museo da molti anni, non percepiscono più alcun compenso per il loro lavoro. Per i primi quattro mesi del 2009, hanno lavorato gratis aspettando il rinnovo del contratto. Dall’inizio di maggio, visto il perdurante silenzio dell’Amministrazione civica, hanno però deciso di astenersi dal lavoro. E ancora carenza di manutenzione delle collezioni scientifiche; il fermo del laboratorio di microscopia elettronica; il fermo del laboratorio di preparazione paleontologica; il fermo della pubblicazione delle riviste scientifiche; il fermo della realizzazione di nuovi allestimenti e mostre; la mancanza di un addetto alle pubbliche relazioni del Museo; l’impossibilità di realizzare i prossimi Darwin Day e gli Happy Hour scientifici in Museo. Una parabola discendente che rischia di paralizzare il Museo.

Ricordiamo gli orari: martedì-domenica 9.00-17.30; (ultimo ingresso 17.00). Ingresso 3 euro. Ingresso gratuito il venerdì dalle ore 14.00 e tutti i giorni l'ultima ora.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: