Forsyth: una settimana nella capitale della ndrangheta per indagare il traffico della Cocaina

Forsyth a Buccinasco per indagare sulla 'ndrangheta

Lo scrittore di best seller polizieschi è stato di recente in città. Una bella notizia per una Milano in cerca di fama e rilancio turistico. Invece apprendo dalle pagine del Corriere che lo scrittore è in città per indagare sulla 'ndrangheta, le sue ramificazioni e lo spaccio internazionale di cocaina, oggetto del prossimo romanzo. Su consiglio dell'Fbi lo scrittore ha incluso nel suo tour investigativo anche una capatina a Buccinasco, il piedatter delle cosche calabresi.

Una vacanzina di una settimana con un'investitura del tutto che lusinghiera: Milano capitale della ndrangheta. E' stato dai Ros, dalla narcotici, dai magistrati, a colloquio con l'ex sindaco di Buccinasco Maurizio Carbonera, bersaglio delle cosche. E poi il pellegrinaggio nel garage dove era recluso Casella, il cavalcavia della Tangenziale dove erano stati riposti i bazooka che dovevano far saltare in aria il magistrato antimafia Alberto Nobili, le case confiscate ai vecchi boss e le nuove ville. E naturalmente l'Ortomercato e i suoi capannoni e i nuovi cantieri dell'Expo.

Un vero e proprio mafiatour quello di Forsyth, che potrebbe essere istituzionalizzato, come i Favelas tour all'interno delle favelas brasiliane. E, ultima riflessione, chissà che la capatina dello scrittore non induca Moratti e Saccà ad istituire quella famosa Commissione Antimafia che dovrebbe vigilare sugli appalti dell'Expò, ritenuta inutile dalle istituzioni, chiesta a gran voce dall'opposizione e dai cittadini di buon senso.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: