Open Milano: in Porta Romana nasce una nuova libreria

Un nuovo caffè letterario in viale Monte Nero. Libri, ma anche coworking, postazioni digitali e cibi di stagione.

Se le librerie tradizionali continuano a chiudere, si aprono invece nuove opportunità per i caffè letterari. A Milano, in viale Monte Nero 6 ha aperto Open. Si possono comprare i libri, ovviamente, come anche semplicemente leggerli stando seduti sul divano, ma anche studiare, navigare e lavorare; visto che uno spazio è destinato al co-working.

Il tutto, magari, bevendo un caffè o mangiando una fetta di torta. Perché il nuovo spazio di Porta Romana vuole prima di tutto essere "un nuovo concetto di libreria, più ampio, digitale e collaborativo", per dirla con le parole del suo fondatore: Giorgio Fipaldini.

Mille metri quadrati aperti al pubblico, 6mila libri a disposizione e 80 posti a sedere. Entro breve, ma ancora non c'è una data, sarà anche pronta la terrazza da 250 metri quadri per godersi la lettura sotto il cielo meneghino. Per il momento ci si può accontentare degli sgabelli affacciati su viale Monte Nero.

E siccome ormai le cose vanno fatte in un certo modo, anche il cibo a disposizione è di un certo tipo: prodotti stagionali di Ortomassimo che offrono anche cose come vellutata di zucca, pecorino, frullati. A partire dall'anno prossimo ci sarà anche una vera e propria cucina, che renderà il posto sempre più appetibile per chi vuole passare qualche tempo tra libri, un bicchiere di vino e qualcosa da mangiare.

L'idea originaria è di stampo anglosassone ed è stata ripresa dai quattro soci fondatori: Giorgio Fipaldini, Piergiorgio Mancone, Carla Parisi e Fabrizio Cosi. Un piano aziendale che prevede che i maggiori introiti non arrivino dalla vendita di libri, ma dal noleggio degli spazi per il coworking, dall'organizzazione di eventi, dai tanti che potrebbero decidere di fermarsi anche solo per l'aperitivo.

Foto | Open Milano

  • shares
  • Mail