Parco Trotter: si dell'amministrazione alla riqualificazione

La prima bella notizia del 2014: via alla delibera per la riqualificazione dal 2014

Nella descrizione che potete trovare sul sito del Comune c’è un’utile riassunto della sua storia. Progettato alla fine degli anni Dieci del XX secolo da Giuseppe Folli è stato l’ippodromo del capoluogo prima del trasferimento di pista e cavalli a San Siro. Successivamente venne trasformato in un centro polifunzionale – il parco è esteso 10 ettari circa, un quarto del Sempione – con anche “una piscina ancora oggi visibile”.

Al suo interno La Città del Sole, scuole elementare e Fattoria con l'orto/giardino e i suoi animali, una biblioteca e un'associazione prodiga di iniziative educative e ludiche. A Milano una struttura unica. Con l'anno nuovo, dopo vent’anni di abbandono, proteste del quartiere e disperati tentativi di rinascita, si fa concreta la riqualificazione dell’ex convitto e dell’ex centrale termica del Trotter: in tutto, 4.500 metri quadrati di palazzine dei primi del Novecento in stile inglese affacciate su via Padova, che verranno riaperte e riportate a nuova vita.

L’Amministrazione comunale nel 2012 ha deliberato la storica decisione che segna un traguardo importante nell’impegno dell’Associazione unitamente a Scuola e Genitori. Un piano da 12 milioni di euro, di cui 8 finanziati dal Comune, che permetterà all’ex convitto di recuperare la propria funzione storica. I lavori dovrebbero partire in primavera e al termine, gli spazi torneranno a ospitare attività di tipo didattico e sociali.

  • shares
  • Mail