Sciopero trasporti gennaio 2014: ecco il calendario delle agitazioni

A gennaio riprenderanno gli scioperi dei trasporti. I primi ad incrociare le braccia saranno i lavoratori del settore aereo

Gennaio sarà un mese difficile per chi dovrà spostarsi: in calendario infatti ci sono numerosi scioperi dei trasporti.

Mercoledì 8 gennaio inizieranno i lavoratori dell'Enav, con uno sciopero di 4 ore indetto dall'Anpcat: l'agitazione si svolgerà dalle 13 alle 17, ma saranno assicurati i voli EasyJet.

Giovedì 9 gennaio toccherà al personale Sea e Sea Handling degli aeroporti milanesi di Linate e Malpensa. La protesta, indetta da Usb Lavoro Privato, durerà dalle 10 alle 14.

Sabato 18 gennaio sarà la volta del personale navigante di cabina di EasyJet. Lo sciopero, proclamato dall'Avia, sarà dalle 12 alle 16. Lo stesso giorno, nella stessa fascia oraria, si asterranno dal lavoro i dipendenti Sea e Sea Handling aderenti a Cub-Trasporti.

Venerdì 24 gennaio l'organizzazione sindacale Usb Lavoro Privato ha indetto uno sciopero del personale del trasporto pubblico locale (quindi a rischio saranno bus, tram e metrò), che si articolerà su 24 ore, con modalità diverse da città a città e rispetto delle fasce di garanzia. Atm non ha ancora reso noto orari e modalità, vi terremo aggiornati.

Infine mercoledì 29 gennaio incrocerà le braccia il personale di terra e di volo del Gruppo Meridiana per lo sciopero indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Ugl Trasporti. L'agitazione durerà 24 ore. Da mezzanotte alle 23.59 si fermerà anche per il personale navigante di Meridiana aderente a Usb-Lavoro Privato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail