Tragedia in via Novara, senzatetto muore carbonizzato

L'uomo cercava riparo per la notte e ha incendiato inavvertitamente la cabina elettrica che aveva occupato.

Tragico incidente ieri sera verso le 22, al 342 di via Novara, dove un uomo, probabilmente un senzatetto, è morto in un incendio appiccato da lui stesso, quasi certamente per errore.

I pompieri sono stati chiamati per spegnere le fiamme divampate in una cabina elettrica in disuso, divenuta ricovero notturno per clochard. Un uomo, verosimilmente per cercare di scaldarsi, ha acceso un fuoco, che non è riuscito a controllare: i cartoni che formavano il giaciglio di fortuna si sono incendiati e con loro lo sfortunato inquilino della casupola.

Il corpo non è stato ancora identificato. Gli inquirenti sono al lavoro. Non si tratta di episodi che capitano spesso nella nostra città, ma quelle poche volte che accadono si fa fatica a trattenere la rabbia: si tratta una morte che risulta davvero assurda in un contesto urbano come quello milanese, che vorrebbe essere all'avanguardia dello sviluppo e della protezione sociale dei più sfortunati.

in aggiornamento

  • shares
  • Mail