Atm: multe più salate per i trasgressori

Aumentano le sanzioni per i viaggiatori senza biglietto

Sono tempi duri per i portoghesi, costretti a destreggiarsi tra i controlli ATM, sempre più numerosi su bus e tram. Fino ad oggi, se pizzicati a viaggiare senza biglietto (o con biglietto errato sulle tratte extraurbane), si potevano pagare 25 euro sull'unghia e via. Da oggi, invece, la sanzione passa a 35 euro in seguito ad una delibera decisa a dicembre scorso.

In questo modo l’Atm cerca di recuperare quel milione di euro che ogni anno perde a causa di chi viaggia senza biglietto e soprattutto di scongiurare la tattica del “viaggio sempre senza biglietto, quando poi mi beccano ho risparmiato comunque”. Ragionamento che valeva a maggior ragione con le multe a 25 euro, ma che con questi aumenti perde di ogni significato.

Le nuove norme fanno lievitare la sanzione per qualsiasi tipo di infrazione, per chi paga sul posto, ma anche sulle sanzioni posticipate. Una cifra che sale a 50 euro più il prezzo del biglietto se il pagamento viene effettuato entro cinque giorni dalla contestazione. Se il pagamento viene effettuato entro 60 giorni dalla contestazione la cifra arriva a quota 65 euro più il biglietto (era di 40 euro).

Le sanzioni applicate sulle tratte interurbane le cifre sono un po' più basse, ma comunque più care di prima: 30 euro più il valore del biglietto per chi paga sul posto, 45 euro più il valore del biglietto se si paga entro cinque giorni, 58 euro più il valore del biglietto se il pagamento avviene entro 60 giorni. Insomma, vita dura per i portoghesi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: