Metro 5 Milano: salta ancora l'inaugurazione della fermata Garibaldi

Il percorso è in stile montagne russe e i tecnici vogliono ulteriori collaudi sulla sicurezza.

DSC_2910_1280-586x350

Niente da fare per l'inaugurazione della fermata di Garibaldi della Metro 5 di Milano: slitta ancora la data e se ne dovrà riparlare con tutta probabilità per i primi giorni di marzo. Il motivo sta nei collaudi della sicurezza fatti dalla Commissione del ministero dei Traporti: "Si sono rese necessarie ulteriori prove valutare adeguatamente il comportamento dell'armamamento e delle saldature delle rotaie sulla tratta Zara - Garibaldi".

E così, ritardi per la fermata Garibaldi e ovviamente anche per la fermata Isola che viene subito dopo. I periti del ministero faranno il loro ritorno il 6 febbraio per vedere se le cose si sono sistemate, compresa la sostituzione dei vetri di protezione, che sono stati giudicati troppo bassi (92 cm). I vetri nuovi da un metro e dieci, prodotti in Cina, sono appena arrivati in dogana a Malpensa.

Ma il punto che sta creando più problemi riguarda l'affidabilità dei binari, che dovranno reggere i vagoni mentre affrontano quelle che sembrano delle vere montagne russe: le galleria prima passano sopra la linea 2, poi passano sotto i binari della ferrovia Garibaldi-Greco, nel sottosuolo di via De Castilla si fa una chicane, il passante ferroviario viene superato in curva e poi si scende di nuovo in stazione.

Al di là del fatto che la cosa potrebbe essere (o non essere) divertente per i passeggeri (ma di solito non ci se ne accorge nemmeno), sicuramente richiede un'altissima sicurezza e resistenza da parte dei binari, che quindi vanno testati nuovamente e meglio. Se il 6 febbraio i test andranno per il verso giusto, allora sarà possibile capire quale sarà la data dell'inaugurazione. Almeno fino al prossimo slittamento.

  • shares
  • Mail