Bicocca: arrivano i crediti di merito

Alla Bicocca arriva il 'credito di merito' per favorire la meritocrazia tra gli studenti. Un incentivo economico per gli studenti con media alta e esami sostenuti nei tempi, indipendentemente dalla fascia di reddito.

La parola d'ordine è meritocrazia. L'iniziativa dell'Uni Bicocca è alquanto inedita. Fai tanti esami e hai buoni voti? Vieni premiato, indipendentemente dal tuo reddito.

I crediti, attivi dal prossimo anno accademico, riguarderanno cinque opzioni di spesa a scelta dello studente, per un valore di 125 euro ciascuno. Possono essere spesi - entro due anni - per ottenere uno sconto sulla tassa di iscrizione all'anno successivo o a un master, se già laureato, oppure in aggiunta alla borsa Erasmus per trascorrere un periodo all'estero, per acquistare libri di studio o iscriversi a corsi di lingua.

Finanziata con 500mila euro stanziati dal bilancio di ateneo e si aggiunge alle borse di studio di ateneo, per le quali i fondi sono stati ulteriormente incrementati quest'anno: 2 milioni 340 mila euro, 1.56 per cento in più rispetto all'anno precedente.

L'obiettivo è quello di incoraggiare i giovani a entrare nei tempi giusti e al meglio nel mondo del lavoro. I crediti sono destinati sia agli studenti iscritti al primo anno delle lauree triennali e delle magistrali a ciclo unico sia agli studenti che si laureino in corso nelle triennali o nelle lauree a ciclo unico.

Novità anche per quanto riguarda i test d'ingresso: per favorire la partecipazione a più prove dal prossimo anno il contributo sarà portato a 10 euro per tutti i corsi, il più economico tra le università italiane. Inoltre, grazie a un accordo con il Cineca, alcuni test potranno essere sostenuti anche da remoto.

  • shares
  • Mail