Ristoranti vegetariani o vegani a Milano: il GhEA di via Valenza

Iniziamo oggi un viaggio tra i luoghi del gusto che soddisfano un regime alimentare che sta conquistando un numero sempre più ampio di palati, anche quelli onnivori, tanto che il numero di ristoranti totalmente dedicati alla cucina vegetariana o vegana, o che lasciano ampio spazio nel proprio menu a piatti che escludono piatti di origine animale, si sta moltiplicando in maniera esponenziale.

Ghea 6

In zona Navigli il GhEA Laboratorio Vegetariano di via Valenza 5 è uno splendido spazio dove lo chef Antonio Tomaselli propone un menu che spazia e miscela cucine, ingredienti, preparazioni e piatti mediterranei e internazionali. Creatività e grande cura nella presentazione per antipasti le sfere di ceci avvolte in mandorle tostate con salse fresche e maionesi vegetali o la quenelle di guacamole con cialde di pane, pomodoro camone, fragola, mela, coriandolo e riduzione di aceto balsamico o per primi come i maltagliati fatti in casa con crema di melanzane al basilico, melanzana impanata e fritta, melanzana arrostita all’aglio e prezzemolo, sedano crudo, lime e pinoli tostati o il risotto di peperone rosso con mandorle, cocco alla lavanda e arancio. Deliziosa anche la quinoa (alimento senza glutine) padellata con cumino, piccole patate gialle e viola, pesto di spinaci e mandorle, fagiolini bolliti, germogli di lenticchie, fagiolo mungo, gelatina di carote e menta. Tra i secondi il seitan in salsa alle erbe con insalata croccante di carote, daikon, cetriolo e alghe condite con riso e arancio; i dobloni di tofu marinati, in crosta di pinoli e uvetta, polenta gialla in piastra, crema di zucchine alla menta e cipolle padellate con coriandolo.

Se non si sa bene cosa scegliere si consigliano i menu degustazione da 5 o 7 portate che possono soddisfare egregiamente i più curiosi dando la possibilità di esplorare un mondo fatto di tante delizie. Il costo medio di una cena e sui 35/40€, bevande escluse. Chiuso il lunedì sera.

  • shares
  • Mail