All Blacks San Siro pieno, biglietti finiti per l'Italia del rugby

Haka Allblacks

All Blacks San Siro pieno, biglietti finiti per l'Italia del rugby. Riempire il secondo e il terzo anello è stato facile, i prezzi erano abbordabili, ve ne avevo già scritto ed era ancora quest'estate, ora l'annuncio del tutto esaurito da "Il Sole 24ORE". Saremo in 76.000 al Meazza e una cornice di tifosi "amici" simile capitan Parisse e compagni al Sei Nazioni la vedono col binocolo (Roma, Stadio Flaminio: 32.000 posti).

Ed è un numero di spettatori incredibile per una partita di questo sport nel nostro Paese. Roba che ti prendevano in giro mesi fa se ti azzardavi a pensarlo. Duccio Fumero, creatore di Rugby 1823 uno dei blog più competenti dedicati a questo sport, scriveva a giugno:

E, secondo voi, quanti italiani sono disposti, per una partita di rugby, a spendere 100 euro per un primo anello rosso? Gli organizzatori parlavano di almeno 60.000 spettatori, se non il tutto esaurito. Il secondo e il terzo anello tengono 52.000 persone. Il primo 28.000. Magari le 60.000 unità si raggiungeranno, ma sarà uno spettacolo triste vedere, come rischia di succedere, tutte le tribune vuote e solo i due anelli superiori pieni di gente.

È di ieri un suo post dove, stupendosi lui per primo, analizza bene i motivi per cui alcuni hanno pagato così tanto per vedere una partita di rugby (!) dal parterre di San Siro: la fama degli All Blacks ha trasformato il 14 novembre in un evento irrinunciabile dove migliaia di persone (tante delle quali neofite di questo sport?) potranno vedere con i loro propri occhi 'sta benedetta haka invece che negli spot in televisione o in una telecronaca su Sky.

Dietro si celerebbe la stessa motivazione che porta i fan a filmare, ad esempio, gli U2 con un telefonino a cento metri di distanza dal palco, oppure gli appassionati di ciclismo ad attendere per ore i loro beniamini sui passi dolomitici. Tornando alla partita: arriviamo da una sconfitta onorevole (27-6) e affronteremo una squadra vera, non fatta di riserve, non ci resta che ritrovarci tutti alle 15:00 di sabato prossimo a cantare l'inno!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: