Milano celebra i vent'anni della caduta del Muro di Berlino con arte, cinema e documentari

Another Break in the Wall
9 novembre 1989, il Muro di Berlino crolla e sancisce la fine di un'epoca non solo per la Germania, ma anche per l'Europa e il mondo intero. La fine della Guerra Fredda, un nuovo vento di cambiamento, la caduta dei regimi comunisti.

Vent'anni dopo anche Milano celebra la ricorrenza di questa data storica con una serie di appuntamenti da non perdere. Spazio Cinema Anteo, in collaborazione con Wannabee Gallery e Peacereporter, organizza per tutto il mese di novembre quattro proiezioni mattutine domenicali dedicate ai muri che sono caduti ma anche quelli che, purtroppo, restano ancora in piedi, una rassegna dal titolo Another Break in the Wall. Si inizia domenica 8 alle ore 11 con lo splendido Good Bye Lenin di Wolfgang Becker. I prossimi appuntamenti saranno con il webdocumentario The Iron Curtains Diaries (visibile anche sul sito di Bonsai Tv), Private di Saverio Costanzo e Il Muro di Simone Bitton.

In parallelo alle proiezioni cinematografiche saranno presentate delle opere d'arte in una mostra collettiva di artisti internazionali e una personale di Ilaria Margutti dedicate alla caduta del Muro di Berlino, presso la Wannabee Gallery, in zona Isola.

Un occasione per scoprire il progetto del webdocumentario The Iron Curtains Diaries è prevista per sabato 7, alle ore 19, in viale Gorizia angolo Alzaia Naviglio Grande dove di terrà una proiezione estemporanea di alcuni estratti del film prodotto da Peacereporter, Prospekt, On/Off e Becco Giallo (dopo la pausa vedere il trailer).

  • shares
  • Mail