Cosa fare stasera a Milano: la house del Lift e le one-night gay-friendly Q-lab e Vogue Ambition

Per tutti i festaioli ecco un venerdì davvero ricchissimo di iniziative tra cui scegliere per iniziare bene il weekend.

carlo mognaschi 2

Se non vi bastano le serate con Ellen Allien al Leoncavallo, Tania Vulcano e Damian Lazarus al Factory Club, Tommy Four Seven, Henning Baer e Milton Bradley al Dude Club, Heidi e Lele Sacchi al Tunnel Club o i due dancefloor di “MI Streets Souls”, ecco quant’altro propone la notte milanese in quest’ultimo giorno di febbraio.

La serata Lift, per chi ancora non lo sapesse, ha nuovamente cambiato sede e si è recentemente spostata al The Beach di via Arcangelo Corelli 62. Il format però non è cambiato e propone il meglio delle selezioni house con ogni settimana ospiti illustri della scena nazionale ed estera. Stasera in consolle, direttamente dal Cocoricò di Riccione, il gradito ritorno di Asal (Salvatore Angelucci) che delizierà gli ospiti del dancefloor affiancato da Carlo Pitti e Gianni Palumbo. L’ingresso in lista è a 15€ con una consumazione o 20€ con due drink entro l’1.30 (per info: 335.5728827).

Per il pubblico gay e gay-riendly due valide alternative: la one-night qLab al Q21 di via Padova 21 e il venerdì Vogue Ambition all’Amnesia di via Gatto. La prima per amanti delle sonorità più forti ed elettroniche vede stasera in sala 1, accanto al resident Carlo Mognaschi (nella foto), il berlinese Ruede Hagelstein; mentre nella saletta accanto al bar suonano Enea Dettori e Manuel Menini. L’ingresso, con conumazione, in lista entro l’una a 12€ ed entro le due a 15€, intero o più tardi a 17€. La serata Vogue Ambition è invece più adatta ad un pubblico che apprezza maggiormente le sonorità pop, dance, revival anni ’80 e ’90, italian trash e con qualche puntata nella house, selezionata come sempre dal bravo resident Max Martino. L’ingresso con consumazione entro mezzanotte e mezza è a 12€, poi a 15€.

  • shares
  • Mail