Il treno della memoria parte dalla stazione Centrale, direzione Auschwitz



Si avvicina la Giornata della Memoria , per la commemorazione delle vittime dell'olocausto. Per l'occasione parte dalla stazione Centrale il "Treno della memoria", destinazione Auschwitz, Polonia. Il campo di concentramento simbolo della follia, dove morirono più di un milione di ebrei e dissidenti politici, quello con la famigerata scritta "Il lavoro rende liberi", di recentemente balzata agli onori della cronaca per furto improbabile da parte di alcuni stolti.

Un viaggio di cinque giorni - dal 23 al 27 Gennaio - organizzato da un comitato di cui fanno parte Cgil e Cisl lombarde (che hanno coperto le spese per gli studenti) per 650 persone, in maggioranza studenti, ma anche lavoratori e pensionati. Un’occasione formativa per le giovani generazioni con le visite ai lager di Auschwitz e di Birkenau. E ancora l’incontro a Cracovia con gli altri ragazzi venuti dal resto d’Europa e i colloqui con i reduci. Opportunità unica per ampliare l’orizzonte della conoscenza storica, un momento per trovare una risposta al bisogno di verità che c’è in ognuno di noi. Il primo Treno della memoria partì nel gennaio 2005 da Torino alla volta di Cracovia, con 650 ragazzi. Da allora i ragazzi sono aumentati fino ad oltre 9000 e il progetto coinvolge 10 regioni.

Foto by Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: