Rivolta in via Padova: diverbio, ci scappa il morto, guerriglia


Su Corriere ci sono le prime foto dalla zona di via Padova (qui quelle di Repubblica), dove questo pomeriggio un diverbio tra sudamericani e nordafricani è degenerato per una coltellata che ha lasciato a terra un cadavere. Sembra che il disordine si sia espanso fino in via Porpora, ora la situazione di guerriglia sarebbe sotto controllo. Nessun ferito grave secondo la Questura. Seguiranno aggiornamenti, se avete link utili perfavore postate nei commenti.

ANSA delle ore 22:

Al momento la situazione appare di una calma quasi irreale: i nordafricani da una parte, agenti in assetto da ordine pubblico e giornalisti dall'altra parte della strada. Ma l'impressione che se ne ricava è che da un momento all'altro possa esplodere una scintilla. Non più tardi di mezz'ora fa proprio davanti al portone dove è stato accoltellato l'egiziano, dopo la rimozione del corpo, suoi connazionali hanno appiccato il fuoco vicino a una piccola pozza di sangue che testimoniava il punto dell'aggressione gridando «vendetta» in italiano.

Intanto iniziano a fioccare le dichiarazioni dei politici. Da sinistra si addebita il fallimento chiedendo una risposta ufficiale di Maroni, dalla Lega pesta durissimo Salvini:

«Ho già segnalato al ministro Maroni questa situazione di emergenza - ha detto Matteo Salvini - occorrono controlli ed espulsioni casa per casa, piano per piano». Salvini, che siede anche in Consiglio comunale di Milano, ha già rivolto al sindaco Letizia Moratti la richiesta di una seduta straordinaria dell'assemblea cittadina da convocare proprio in via Padova. Il Carroccio, intanto, ha già organizzato per venerdì prossimo una manifestazione con i comitati e i cittadini nei luoghi degli scontri.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: