La mostra di Chagall al Palazzo Reale di Milano

Dal 17 settembre di scena a Palazzo Reale Marc Chagall, l'artista franco-russo esponente delle avanguardie.

L'autunno dell'arte a Milano si apre con la grande mostra di un pezzo da novanta dell'arte avanguardista del Novecento: Marc Chagall. Una retrospettiva sui suoi lavori sarà infatti il piatto forte delle mostre di Palazzo Reale, dal 17 settembre fino al febbraio 2015. "È la più grande retrospettiva mai dedicata in Italia a Marc Chagall, con oltre 220 opere – prevalentemente dipinti, a partire dal 1908, data in cui Chagall realizzò il suo primo quadro, Le petit salon, fino alle ultime, monumentali opere degli anni ‘80 – che guideranno i visitatori lungo tutto il percorso artistico di Marc Chagall, accostando, spesso per la prima volta, opere ancora nelle collezioni degli eredi, e talvolta inedite, a capolavori provenienti dai maggiori musei del mondo, quali il MoMa, il Metropolitan Museum di New York, la National Gallery di Washington, il Museo Nazionale Russo di S. Pietroburgo, il Centre Pompidou, oltre a 50 collezioni pubbliche e private che hanno generosamente collaborato".

Non dovrebbe quindi essere una delusione, la mostra, dal momento che spesso il modo per distinguere quelle ben fatte da quelle un po' raffazzonate sta nella scelta del nome. Se il nome dell'autore di punta è seguito da qualcosa come "e i suoi contemporanei" significa che ci saranno pochissime opere di quell'autore e un mare di lavori sconosciuti dei suoi contemporanei. Questa volta, il titolo della mostra riporta solo Chagall, si può quindi essere fiduciosi.

"All’interno di un rigoroso e completo percorso cronologico, la mostra si articolerà in sezioni, partendo dalle opere degli esordi realizzate in Russia; durante il primo soggiorno francese, e il successivo rientro in Russia fino al 1921; con l’autobiografia scritta da Chagall al momento del suo definitivo abbandono della Russia, si aprirà il secondo periodo del suo esilio, prima in Francia e poi, negli anni ’40, in America dove vivrà anche la tragedia della morte dell’amatissima moglie Bella; con il rientro in Francia e la scelta definitiva di stabilirsi in Costa Azzurra Chagall ritroverà il suo linguaggio poetico più disteso, rasserenato dai colori e dall’atmosfera del Midi".

Il prezzo dei biglietti è di 12 euro intero e 10 euro ridotto, con audioguida gratuita. Gli orari sono invece i seguenti: il lunedì dalle 14.30 alle 19.30; martedi, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30; giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30. C'è anche la possibilità di prenotare e acquistare il biglietto in anticipo evitando così le chilometriche code che regolarmente di formano, soprattutto nei week-end (per maggiori info, clicca qui).

Schermata 2014-09-05 alle 11.35.20

  • shares
  • Mail