Gli incroci più pericolosi di Milano

Da via Manzoni fino a piazzale Loreto, ecco la mappa dei punti a rischio della città. Il comune ha deciso di intervenire.

Il primato poco ambito di incrocio più pericoloso di Milano, stando agli studi del Comune, va a quello tra viale Monza e piazzale Loreto, dove si registra una media di quattro incidenti al mese. Ma in tutta la città sono bel 121 gli incroci ritenuti pericolosi dalla giunta Pisapia, che ha quindi deciso di mettere all'opera 374 vigili di quartiere che vigileranno su questi incroci nelle ore di maggiore traffico (dalle 7.45 alle 8.45 del mattino, e dalle 18.15 alle 19.15 della sera). Gli incroci più pericolosi sono stati selezionati coinvolgendo i consigli di zona e sono disseminati per tutta la città, dall'estremo centro all'estrema periferia.

Solo in centro se ne trovano otto, a partire da quello tra piazza della Scala e via Manzoni, reso pericoloso anche a causa del pavè, che con la pioggia diventa scivoloso rendendo più difficile la circolazione per le auto. Ma c'è anche l'incrocio di via Moscova con largo La Foppa (a causa probabilmente del fatto che capire quando attraversare e dove si può andare non è così intuitivo), quello di corso Venezia con via Senato, quello di largo Crocetta con via Lamarmora (per la scarsa visibilità per chi proviene da Porta Romana), e ancora via De Amicis, Corso Sempione, via Vincenzo Monti.

Le situazioni più complesse, però, sono senza ombra di dubbio quelle che si incontrano uscendo dal centro, laddove i vialoni a scorrimento rapido (e che spesso i milanesi percorrono in modo troppo rapido) diventano pericolosi per pedoni, motorini e anche per altre auto. Come detto, il punto più pericoloso è quello di piazzale Loreto e viale Monza, ma ci sono anche l'incrocio di via Teodosio con via Casoretto e quello tra via Ungheria e via Mecenate, dove in tanti passano con il rosso e dove si sta pensando di mettere delle telecamere.

Altri punti sono ritenuti pericolosi solo al mattino, com'è il caso dell'incrocio tra via Cenisio e piazza Diocleziano, che al mattino è attraversato da tantissimi bambini che si recano nelle scuole della zona. Non è dato sapere (per ora, entro breve l'intera lista sarà disponibile) se via Imbonati è stata inserita nella lista; sarebbe però il caso che lo fosse, visto che la strada stretta e molto trafficata in una via in cui sono tantissimi i pedoni presenti rendono quel punto davvero delicato. I vigili di quartiere, però, avranno un altro compito: allontanare lavavetri e accattoni dagli incroci: a quanto pare sono un elemento non secondario nel rallentamento del traffico.

Train_wreck_at_Montparnasse_1895_2

  • shares
  • Mail