I prezzi delle case a Milano zona per zona

In tutta la città, il costo è in media di 4mila euro al metro quadro. Ma ci sono grosse differenze dal centro alla periferia.

Il costante calo dei prezzi delle case a Milano, iniziato con la crisi e seguito al boom di qualche anno fa, dovrebbe finalmente essere arrivato a conclusione. Tirano quindi un sospiro di sollievo gli agenti immobiliari e soprattutto chi da tempo sta cercando di vendere casa trovandosi costretto ad abbassare un po' il prezzo ogni mese che passa. E allora è il momento giusto per andare ad aggiornare il listino dei prezzi delle case a Milano, cercando un po' sommariamente di fare il punto zona per zona.

Il prezzo delle case nel centro di Milano rimane comunque elevatissimo, ben al di sopra delle possibilità della maggior parte degli abitanti: 8.200 euro al metro quadro. Significa che se state cercando un banalissimo bilocale da 50 metri quadri dovreste pagarlo 410mila euro. Chiaramente una cifra fuori portata, soprattutto per i giovani che, tendenzialmente, un posto del genere andrebbero ad abitare.

Le cose cambiano un po' se si esce dal centro storico ma restando comunque all'interno della Cerchia dei Bastioni. In questo caso il prezzo al metro quadro scende a 6mila euro. Il nostro bilocale arriva quindi a costare 300mila euro. Ancora tanto, ma i prezzi iniziano a essere decisamente più ragionevoli, soprattutto per chi ha la fortuna di poter contrarre un mutuo.

Fuori dalla Cerchia ma all'interno della Circonvallazione i prezzi scendono ancora, arrivando a quella che poi è la media cittadina: 4mila euro al metro quadro. Il bilocale arriva così a 200mila euro. Ancora meno si può scendere solo spostandosi in periferia (oltre la circonvallazione), dove il prezzo è di 2.500 euro al metro quadro e il bilocale si può conquistare con "soli" 125mila euro.

Quali sono le zone in cui conviene comprare casa? Dipende ovviamente dalle disponibilità, ma in linea di massima i prezzi sono maggiormente scesi in questi quartieri: Gallaratese-Trenno (-25% rispetto a cinque anni fa); Baggio-Quinto Romano (-16%); Axum-Ospedale San Carlo (- 15%); Inganni-San Cristoforo (-13%); Santa Giulia-Rogoredo (-13%); Gratosoglio-Missaglia (-11%) e infine Lambrate (-10%). Ecco, proprio alla zona di Lambrate vale la pena prestare una certa attenzione, visto che molte parti del quartiere (a partire da via Ventura) sono in via di riqualificazione e gentrificazione. Potrebbe essere un affare.

citylife-616x350

  • shares
  • Mail