Identità parallele, un confronto tra la Milano di oggi e la sua memoria

Identità parallele

Quanto è cambiata la città di Milano nel corso degli anni? Noi proviamo a dare una risposta a questa domanda con i nostri quiz sulla Milano che non c'è più, con un fare decisamente ludico. C'è invece chi cerca di rispondere in un modo più serio e rigoroso proponendo delle vere e proprie ricerche iconografiche che possano testimoniare l'evoluzione subita dalla città, un lavoro difficile, certosino oserei dire, che dimostra inequivocabilmente l'amore dei suoi autori per la propria città.

Di questo profondo affetto è sicuramente intrisa opera d’esordio della fotografa Irene Bascì, che scava nel passato di Milano proprio grazie a un rigore prospettico e un'accurata ricerca iconografica dando vita al progetto “Identità Parallele”, composto da un libro e un dvd che raccontano per immagini, meglio di qualsiasi trattato di urbanistica o sociologia, le evoluzioni di Milano.

Il progetto è stato realizzato grazie al sostegno dall’Assessorato al Turismo, Marketing Territoriale, Identità del Comune che sarà presentata al pubblico e alla stampa dall’Assessore Orsatti insieme all’autrice , sabato 20 marzo alle ore 17.00 presso la Sala Sforzesca del Castello.

Attraverso oltre settanta fotografie si potrà compiere un viaggio nel tempo virtuale tra il Castello Sforzesco e Piazza San Babila, in un continuo dialogo tra il nostro presente e il nostro passato che indaga le connessioni tra la storia e il volto di una città in costante evoluzione.

La visione del video multimediale sarà accompagnata da alcuni di Chopin interpretati dal giovane pianista Francesco Attesti, creando un fraseggio coerente, corretto e pieno di inventiva.

Identità parallele
Identità parallele
Identità parallele
Identità parallele
Identità parallele

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: