Matrimoni Gay a Milano: Pisapia tira dritto

Nonostante le indicazioni di Alfano, il comune ha iniziato la trascrizione delle nozze tra persone dello stesso sesso contratte all'estero.

L'ordine impartito da Alfano di cancellare tutti le registrazioni comunali di matrimoni gay contratti all'estero ha per ora avuto il solo effetto di far parlare della tantissimo questione e di far ribellare i sindaci che da qualche tempo hanno preso a trascrivere le nozze tra persone dello stesso sesso che si sono legati regolarmente all'estero. Tra questi c'è anche Pisapia, che aveva subito fatto sapere di non aver nessuna intenzione di obbedire ad Alfano (in verità l'ordine è stato impartito al prefetto) e che già dal giorno dopo ha preso a firmare in prima persona le trascrizioni di sette matrimoni gay celebrati all'estero.

L'annuncio l'ha poi dato direttamente sulla sua pagina di Facebook provocando uno sconquasso di like e condivisioni. D'altra parte Milano vuole darsi il nome di "città dei diritti" (che tanto la "Milano da bere" è ormai storia del passato) e quindi non è che si potesse subito bloccare un percorso che sembra comunque destinato a superare gli ostacoli che gli vengono frapposti. "Si tratta di un atto nel pieno rispetto della legge che prevede questo obbligo quando si tratta di matrimoni celebrati legittimamente secondo le norme dei paesi in cui si sono svolti", ha spiegato il sindaco.

Milano città dei diritti quindi, città che ha aperto il registro delle unioni civili, che ha esteso alle coppie di fatto le misure per il sostegno al reddito, ha dato vita al testamento biologico, allo sportello per la consulenza sulla fecondazione eterologa e altre iniziative ancora, tutte nel campo dei diritti civili.

Ma in tutto questo, che fa il prefetto incaricato da Alfano di bloccare le trascrizioni dei matrimoni gay? "Prima di qualsiasi valutazione bisogna conoscere lo stato dei fatti. io applico la legge con grande attenzione e devo capire come stanno le cose". I consiglieri comunali di centrodestra - con alla testa il solito Riccardo De Corato - chiedono però al prefetto di procedere alla svelta. Altri si limitano a chiedere che si attenda una decisione del parlamento in merito. Ma i sindaci hanno ormai deciso: saranno loro la testa d'ariete di tutta questa vicenda.

Gay Marriage Becomes Legal In California

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: