Sciopero treni e mezzi pubblici a Milano, 24 ottobre 2014: orari, modalità e Area C

Sciopero a Milano, dei treni e dei mezzi pubblici a causa dello sciopero generale indetto dai sindacati di base. Gli orari e tutte le informazioni.

Aggiornamento 23 ottobre - È arrivata anche la comunicazione ufficiale da parte del Comune di Milano sulla sospensione di Area C: "In occasione dello sciopero nazionale del trasporto pubblico locale previsto per venerdi 24 ottobre, il provvedimento Area C sarà sospeso tutta la giornata. Resta attivo il divieto di accesso e circolazione all’interno della Ztl Cerchia dei Bastioni per i veicoli di lunghezza superiore a 7,5 metri. A Milano l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18.00 al termine del servizio". (fine aggiornamento)

Nuovo sciopero dei mezzi pubblici a Milano, a tre settimane di distanza dall'ultimo. La nuova agitazione, indetta dal sindacato di base Usb, si terrà venerdì 24 ottobre. Si tratta di uno sciopero nazionale di 24 ore, in cui però gli orari e le modalità sono differenti da città.

Vediamo allora le modalità dello sciopero dei mezzi pubblici a Milano: l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18,00 al termine del servizio. Ma ci sarà anche una manifestazione, che partirà da piazza San Babila alle 9.30, ed è da segnalare come la cosa abbia uno scopo che va ben oltre il classico "rinnovo del contratto", nel sito infatti si legge: "Riconquistiamo welfare, salario, diritti e dignità, cacciamo il governo Renzi e la Troika!".

Lo stesso giorno si terrà anche lo sciopero dei treni: lo sciopero coinvolgerà il personale di Gruppo Fsi, Ntv, Trenord e trasporto merci. I lavoratori incroceranno le braccia per 8 ore: dalle 9 alle 17. L'iniziativa è organizzata dal sindacato O.s Orsa. Per quanto riguarda i treni regionali e suburbani potrebbero esserci alcuni disagi, il Malpensa Express e il collegamento Malpensa Aeroporto - Bellinzona sarà effettuato attraverso bus che sostituiranno i treni cancellati. Le fasce di garanzia saranno rispettate, ma potrebbero esserci ritardi o cancellazioni nelle prossimità degli orari dello sciopero.

E così quello che si va profilando è un vero e proprio sciopero generale indetto dai sindacati di base, tanto ai lavoratori nel settore dei trasporti si sono aggiunti anche i lavoratori della scuola. Il tutto ha come avversario il governo Renzi e il suo jobs act:

"Non c'è un Governo che giuri fedeltà ai Trattati Europei e ai ricatti della Trojka che possa imprimere una svolta al paese. Su nessun aspetto della vita possono intervenire senza distruggere le conquiste dell'umanità: dalla salute all'istruzione, dalle pensioni alla lotta alla disoccupazione, dalle tasse al diritto alla casa come alla mobilità, dalla difesa della natura alla protezione delle popolazioni colpite da cataclismi, dalla vita democratica nelle istituzioni alla libertà. Continuano a finanziare la minoranza di imprenditori, affaristi e speculatori vari che sono causa di crisi e miseria".

E per quanto riguarda l'Area C, sarà possibile percorrere il centro città milanese in auto senza pagare? Per il momento dal Comune ancora non è arrivato ancora nulla di ufficiale, anche se è molto probabile che si decida per la sospensione di Area C. Come sempre, rimarrà comunque attivo il divieto di transito per i veicoli sopra i 7,50 metri. Per avere informazioni direttamente dal Comune, il numero da contattare è lo 02.02.02. Buone notizie sotto il fronte meteo, per la giornata di venerdì è previsto bel tempo, e questo almeno eviterà che agli ingorghi causati dallo sciopero e dal corteo si aggiunga anche la pioggia.

Around Milan

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: