Centri massaggi cinesi a Milano: indirizzi utili tra "special" e shiatsu

Leggendari i centri massaggi cinesi a Milano: leggendari, al punto che Gabriele Salvatores li ha infilati in una scena di Happy Family, la trovate qui sopra. Ma se volessimo finire in un centro massaggi - un vero centro massaggi, che avete capito... - per un po' di relax, dove potremmo andare? Cerchiamo, di sicuro qualcuno si è già posto questa domanda...

Se la sono posta in questo thread interminabile di AlFemminile, dove domina lo stereotipo dei cinesi poco puliti, che ospitano attività paravento a ben altro, ovvero prostituzione. Non c'è mezzo indirizzo utile, solo una serie di chiacchiere qualunquiste: le Iene invece ci avevano fatto un servizio qualche tempo fa, passando per alcuni centri dal servizio particolare.

Nei commenti di questo post di TopMilano invece, si parla di un centro collaudato dall'autore senza "extra", che si trova in via Marco d'Agrate, il Raggio di Sole. Leggete l'imperdibile descrizione del massaggio di uno dei lettori...

Sono stato in 3 centri diversi: Prima volta in corso Lodi angolo Papi e mi è capitato proprio quello descritto dal servizio delle iene (massaggio scarso, richiesta finale del massaggio particolare con supplemento). Secondo centro via Giovanni Bosco e qui il massaggio è stato buono (a mio giudizio) e senza alcun tipo di sorpresa. Il terzo centro è quello sul quale ti vorrei chiedere un tuo commento: E in (...) e la prima volta il massaggio è stato realmente piacevole, al punto che, quando a masssaggiato a lungo i glutei e l’interno coscia (sfiorando anche i testicoli) io mi sono girato e sono venuto!! La ragazza pero’ c’è rimasta malissimo (mi guardava in cagnesco)

Ehm... questo genere di racconto corrisponde abbastanza con quanto mi ha narrato un amico, che ha collaudato un centro massaggi dalle parti di Stazione Centrale. Ti sdrai, ti spogli, la ragazza ti massaggia un po', e alla fine neanche te ne accorgi, rilassato come sei: e l'epilogo è quello descritto dal lettore nel quote qui sopra.

Tempo fa, Agostino Gramigna si era preso la briga di un tour agostano dei centri massaggi orientali per il magazine del Corriere. Ecco i suoi trick per riconoscere i centri dove c'è un "extra", da quelli dove vi fanno solo quello che c'è scritto sull'insegna, cioè un massaggio:

Per capire se nel centro si pratica o meno lo special, occorre fare attenzione a tre elementi. La ragazza vi dà subito il perizoma ed esce dalla stanza. Bussa prima di entrare. Il massaggio è lontano dalle zone «calde». Via Leoncavallo, la Fantasia di Tokyo. Alla porta c’è un uomo. Chiama una ragazza. «Massaggio? Anche con vasca?». La stanza è accogliente, arredo vagamente giapponese, non c’è il lettino con il buco. Solo un futon. «Prego», e ci allunga il perizoma, chiuso nella bustina di nylon. Non esce dalla stanza. A metà massaggio inizia l’avvicinamento al perizoma. È il segnale. Nella camera accanto si sente bisbigliare. I rumori sono di varia natura. Voci di uomini, risatine, tv accese e acqua che scorga dai rubinetti.

Ri-ehm... Tornando alla disperata ricerca di qualche indirizzo utile, mi sono imbattuto in un altro thread di AlFemminile, dove c'è qualche altra informazione utile però sui centri massaggi shiatsu a Milano - una ricerca meno generica di quella sui "centri benessere orientali". Indirizzi utili soprattutto per non fare la fine del povero cingalese che chiese una prestazione sessuale al termine di un massaggio...

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: