Esondano il Seveso e il Lambro, disagi in tutta la città

La situazione delle strade e delle metropolitane

Giornata di passione per Milano, dopo che nel primo pomeriggio il Seveso è esondato, seguito a breve dal Lambro, causando allagamenti e disagi in tutta la città. Si ripresenta quindi la situazione di due giorni fa, quando l'esondazione del Seveso aveva messo in ginocchio Milano.

A testimoniare la gravità della situazione, l'invito del Comune ai cittadini delle zone interessate dagli allagamenti a restare a casa: "A tutti ribadiamo anche l'invito a non utilizzare l'auto privata, se non strettamente necessario, per non ostacolare il lavoro della polizia locale e della Protezione civile". Dall'assessore regionale Simona Bordonali un allarme ancora più forte: "Non uscite di casa, state ai piani alti e lontani da ponti e corsi d'acqua".

Al momento la situazione dei trasporti è questa: il ponte ferroviario di viale Sarca è inagibile, mentre la metropolitana e i trasporti di superficie sono soggetti a deviazioni e interruzioni del servizio. La stazione Garibaldi si è allagata dopo le 18, le stazioni del metrò di Zara (M3 e M5), Marche (M5) e Istria (M5) sono state chiuse e tutti i mezzi di superficie della zona hanno subito deviazioni, sospesa anche la linea M2 tra Famagosta e Assago. Dopo le 18 è stata sospesa in via precauzionale la circolazione della linea 3 tra Centrale e Maciachini, con bus sostitutivi in superficie.

Allagamenti anche all'Isola, dove è stato annullato il concerto dei Level 42 al Blue Note, allagato e inagibile. Disagi anche nella zona di San Siro, dove lo stadio Meazza ha risentito del nubifragio tanto da mettere in forse la partita tra Italia e Croazia di domani. Per ora l'allenamento di rifinitura è stato annullato viste le condizioni del campo.

pioggia

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: