Weekend fuori porta - Trescore Balneario tra arte e benessere

Trescore Balneario
La gita fuori porta di questo weekend ci porta in nelle vicinanze di Bergamo, a scoprire uno dei luoghi più vicini a Milano che offrono tutti i servizi di benessere di una località termale, stiamo per raggiungere il più importante centro della bassa Val Cavallina, andiamo a Trescore Balneario.

Le origini di Trescore risalgono agli ultimi anni del primo millennio, quando l'insediamento si chiamava Trescurium. La cittadina è divisa nelle contrade di Piazza, Torre, Strada, Riva, Macina, Fornaci, Canton-Vallesse e Muratello. Sebbene Trescore deve la sua fama (e parte del suo nome) alle terme che offrono cure terapeutiche, rilassanti, di bellezza e benessere, sono infatti numerose le testimonianze artistiche e architettoniche risalenti a differenti epoche che sono state attraversate dalla città.

Una passeggiata a Trescore non può che iniziare dalla ariosa piazza centrale su cui svetta la Torre Suardi, camminando lungo il principale corso cittadino si incontra al Chiesa di San Pietro, un bel esempio di stile neoclassico.

Ma il vero gioiello di Trescore è rappresentato dagli affreschi firmati nel 1524 da Lorenzo Lotto nella cappella Suardi, all'interno della villa omonima, ancora di proprietà dei discendente del casato, che si trova sulla statale. Altra sosta d'obbligo è la maestosa Villa Terzi (vedi foto) raggiungibile con la strada che porta a Cenate Sopra.

Raggiungere Trescore Balneario è semplice, con l'auto è sufficiente uscire all'altezza Bergamo, sulla A4 verso Brescia, poi proseguire in direzione Lovere. In treno è necessario raggiungere la città di Bergamo e da qui prendere un autobus.

Foto | Agriturismo Agraria

  • shares
  • Mail