Torna la nebbia a Milano

La città si ritrova avvolta in un'atmosfera anni '70.

Questa mattina splende il sole, ma pare che già da domani la nebbia che ha caratterizzato il week end appena trascorso farà la sua ricomparsa a Milano. Una città avvolta dalla foschia, con cui i coni di luce dei lampioni creavano particolari giochi luminosi e contribuivano a riportare l'atmosfera della città indietro indietro nel tempo, fino agli anni '70.

Non che la nebbia a Milano sia un ricordo così lontano, che si perde nei decenni della Ligera e del dialetto ancora parlato in città, dei poliziotteschi tipo Milano Odia o dei romanzi di Scerbanenco (andando qualche anno indietro ancora). Perché almeno fino ai primi anni '90, quando uscivo di casa alle 7 per andare alle medie Puecher di zona Mac Mahon, c'erano delle mattinate in cui realmente non si vedeva nulla, non si vedeva letteralmente a un metro di distanza. In confronto a quella, la nebbia che si è vista nei giorni scorsi era poca roba.

E però, dal momento che negli ultimi anni la nebbia milanese è stata quasi un ricordo del passato, è bastata la nebbiolina che si è vista in questo dicembre per far parlare tutti di atmosfera anni '70. Ma come mai la nebbia non si era più palesata? Pare che la colpa risieda nella selvaggia cementificazione che Milano ha subito: case, palazzi e palazzoni che si susseguono sempre più fitti, non dando la possibilità alla nebbia di arrivare fino in centro.

La vera sorpresa dei giorni scorsi è stata infatti quella di vedere la nebbia filtrare anche nel centro città; perché nelle periferie più lontane il ricordo non si è mai perso. Per non parlare delle zone dell'Oltrepo: venerdì mi trovavo in macchina, verso sera, nel pavese e raggiungere il luogo di destinazione è stata una vera e propria impresa. Meglio non parlare di nebbia a Milano da quelle parti, tanto meno di "atmosfera anni '70"; perché lì sanno davvero cos'è il nebbione e con le strade che a volte ci si ritrova a percorrere c'è pure poco da fare i romantici.

nebbia a milano 24 ottobre 2012

  • shares
  • Mail