I documentari sui simboli di Milano

I tram, il Duomo, il Monumentale. Ma anche Zanetti e Baresi.

Mancano pochi mesi all'avvio di Expo 2015 e il comune di Milano è sempre impegnato nel promuovere la nostra città e le sue bellezze. L'obiettivo, insomma, è evitare che i tanto attesi venti milioni di visitatori facciano solo una toccata e fuga, e quindi si cerca di rilanciare l'immagine di Milano anche come città adatta a un turismo culturale. Parte di questa strategia la giocano sette documentari da quattro/cinque minuti prodotti e girati da Tracce.tv che sono visibili sul canale YouTube Turismo Milano.

Ne sono in programma parecchi, per il momento se ne possono vedere i primi due su YouTube (altri sono già visionabili sul sito di Tracce). Dedicati al Cimitero Monumentale, alle sue particolarità e alle sue statue, il tutto raccontato dall'attore Ferruccio Soleri; un altro è dedicato al Duomo di Milano e a come si fa la manutenzione della cattedrale meneghina.

Ne seguiranno altri e per restare aggiornati non vi resta che seguire la pagina Facebook Tracce.tv. Per il momento si conoscono solo i protagonisti: la Scala, i navigli, lo stadio di San Siro, Porta Nuova, i tram classe 1928, la biblioteca ambrosiana, Zanetti e Baresi (eh sì, sono simboli di Milano anche loro) e altro ancora.

L'obiettivo è chiaro. Milano viene sempre accusata di essere una città brutta, ma i milanesi conoscono la verità: Milano è bella, ma è una città che va scoperta, che non si offre a tutti, che nasconde piccoli gioielli dietro ogni squallido stradone, in cui le bellezze sono sparse ovunque e non racchiuse in un centro esteso. Risultato, ben pochi conoscono quanto ha da offrire (il cimitero monumentale ne è un esempio). Questa serie di video, allora, può essere utile per imparare ad apprezzarla, noi nel nostro piccolo abbiamo segnalato 10 cose insolite da vedere in città.

Schermata 2015-01-20 alle 12.38.40

  • shares
  • Mail