Le grandi mostre a Milano del 2015: il calendario e il programma

Giotto, Leonardo, Raffaello, Hayez e altri ancora. Ecco il calendario con il programma delle mostre a Milano del 2015.

Grandi mostre in arrivo a Milano in occasione di Expo 2015, mostre che inevitabilmente celebreranno l'italianità, com'è d'obbligo nell'anno dell'esposizione universale. E quindi un 2014 contrassegnato da Chagall e Van Gogh lascerà strada a Giotto e Leonardo (con buona pace di chi non ama l'arte rinascimentale e preferisce qualcosa di più recente). Il che, comunque, non significa che non ci sarà spazio per qualche mostra dedicata ad artisti stranieri, ma che i grandi nomi saranno tutti italici.

"Le mostre in cartellone definiscono un racconto di ampio respiro che parte dall’arte antica e arriva fino alle espressioni del tempo presente, per offrire ai visitatori di Expo le opere e le esperienze dei più grandi artisti italiani che hanno fatto la storia dell’arte – Giotto, Leonardo e Medardo Rosso, ma anche Raffaello e Hayez –, le panoramiche sulle tendenze più innovative provenienti da ogni parte del mondo – Jing Shen, Growing roots e Don’t shoot the painter –, le eccellenze della nostra ricerca passata e presente – Food e Spinosaurus –, le tante possibili coniugazioni che i linguaggi dell’arte declinano sul tema dell’Esposizione: la nutrizione, la natura, l’incontro tra culture, il futuro della vita sul nostro Pianeta – La grande madre, Mondi a Milano, Africa", così si legge sul comunicato stampa.

A fare la parte del leone, comunque, sarà la mostra su Leonardo a Palazzo Reale dal 15 aprile al 19 giugno; quella su Giotto, sempre a Palazzo Reale dal 2 settembre al 10 gennaio 2016; la "Grande Madre", sulla donna nell'arte del '900, ancora una volta a Palazzo Reale dal 25 agosto al 15 novembre; Italia Inside Out, l'Italia vista dai grandi fotografi, al Palazzo della Ragione da marzo a settembre.

Mostre Milano 2015: il programma completo

PALAZZO REALE

- Growing roots
Dieci stanze per dieci artisti: una grande retrospettiva fa il punto sull’arte italiana degli ultimi quindici anni attraverso le opere dei dieci artisti vincitori del Premio Furla, dai suoi esordi a oggi. In mostra materie antiche, moderne e postmoderne tra pittura, scultura, installazione, video, performance e disegni.
5 marzo_12 aprile, a cura di Chiara Bertola, Giacinto Di Pietrantonio e Yuko Hasegawa

- Arte lombarda dai Visconti agli Sforza: Milano al centro dell'Europa
Attraverso una selezione di dipinti, sculture, miniature provenienti da importanti musei di tutto il mondo, la mostra analizza lo straordinario fiorire delle arti e delle manifatture nel periodo delle dinastie Viscontea e Sforzesca, tra Trecento e Quattrocento, anni di eccezionale crescita per il Ducato.
12 marzo_28 giugno, a cura di Mauro Natale e Serena Romano

- Leonardo da Vinci 1452 – 1519
La più grande esposizione dedicata a Leonardo mai ideata in Italia, una visione trasversale su tutta l'opera del genio poliedrico, artista e scienziato. In 12 sezioni il percorso espositivo presenta opere di Leonardo - dipinti, disegni e manoscritti - provenienti dai più prestigiosi musei italiani e internazionali. Una serie di approfondimenti coinvolgerà inoltre i luoghi di Leonardo, nel territorio urbano e lombardo.
15 aprile_19 luglio, a cura di Pietro Marani e Maria Teresa Fiorio

- Il Principe dei sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino
Per la prima volta dopo 150 anni, i venti arazzi cinquecenteschi commissionati da Cosimo I De’ Medici ad Agnolo Bronzino, Jacopo Pontormo e Francesco Salviati e realizzati per la Sala de’ Dugento di Palazzo Vecchio, tornano eccezionalmente ad essere esposti insieme in una mostra unica.
29 aprile_23 agosto, a cura di Louis Godart

- Giotto, l'Italia. Da Assisi a Milano
Un viaggio ideale sulle orme di Giotto nei primi decenni del Trecento attraverso l'esposizione di capolavori, per la prima volta esposti a Milano , che ripercorrono le tappe del lavoro del Maestro in Italia fino al suo arrivo nella città, dove realizzò la sua ultima creazione, Gloria del Mondo, oggi perduta.
2 settembre 2015_10 gennaio 2016, a cura di Pietro Petraroia, Serena Romano

- Natura – Mito e paesaggio nel mondo antico
Attraverso una selezione di capolavori del mondo antico, la mostra presenta un ampio percorso nella produzione figurata ispirata alla natura, al paesaggio e all’azione dell’uomo sull’ambiente. Vasi dipinti, terrecotte votive, affreschi, oggetti di lusso come argenterie e monili aurei, ispirano le figurazioni della fauna e della flora, rappresentano il mondo del mare e delle coste, quello delle foreste e riproducono splendidi paesaggi.
22 luglio 2015_10 gennaio 2016, a cura di Gemma Sena Chiesa, Angela Pontrandolfo

- La grande madre
La mostra analizza l'iconografia e la rappresentazione della maternita? nell'arte del Novecento, dalle Avanguardie fino ad oggi, con opere di oltre 80 artisti internazionali. Dalle veneri paleolitiche alle “cattive ragazze" del post-femminismo, passando per la tradizione millenaria della pittura religiosa, la storia dell’arte e della cultura hanno spesso posto al proprio centro la figura della madre, simbolo della creativita? e metafora della definizione stessa di arte.
25 agosto_15 novembre, Ideata da Fondazione Nicola Trussardi, a cura di Massimiliano Gioni

MUSEO DELLE CULTURE

- Mondi a Milano
Il Museo delle Culture inaugura i suoi spazi con una mostra dedicata al dialogo tra Milano e i tanti “mondi lontani" – dall’Africa all’Oriente - apparsi sulla scena della città attraverso le grandi esposizioni. Opere d’arte, oggetti di design, architetture, documenti e arredi testimoniano il fascino dell’esotismo e l’ansia di modernità.
26 marzo_19 luglio, comitato scientifico: Fulvio Irace, Anna Mazzanti, Mariagrazia Messina, Antonello Negri,
Carolina Orsini, Marina Pugliese e Ornella Selvafolta

- Africa
Con oltre 200 pezzi esposti, la mostra racconta l’arte africana dal Medioevo ad oggi, muovendosi su due livelli d’interpretazione: da un lato esponendo alcuni celebri e monumentali capolavori selezionati in base al gusto occidentale, dall’altra proponendo le opere più vicine alla tradizione e alla sensibilità africane.
26 marzo_30 agosto, a cura di Ezio Bassani, Lorenz Homberger, Gigi Pezzoli e Claudia Zevi

CASTELLO SFORZESCO

- Georges Rouault. La grafica
La più completa retrospettiva dedicata al lavoro grafico di Georges Rouault (1871 – 1958), pittore, incisore e fotografo francese interprete di un drammatico esistenzialismo. In mostra oltre 160 opere provenienti da una collezione privata milanese che testimoniano gli elementi fondamentali della sua poetica.
Marzo_maggio, a cura di Paolo Bellini

- D’après Michelangelo. La fortuna dei disegni per gli amici
Attraverso alcuni disegni originali di Michelangelo, realizzati per Tommaso Cavalieri e Vittoria Colonna, la mostra racconta il successo senza tempo di alcuni soggetti, ripresi nell’interpretazione di altri Maestri in diversi linguaggi e tecniche artistiche: disegni, ma anche incisioni, dipinti, cristalli, maioliche e smalti.
16 settembre _10 gennaio 2016, a cura di Alessandro Rovetta, Alessia Alberti, Claudio Salsi

PAC – PADIGLIONE D’ARTE CONTEMPORANEA

- David Bailey
Una storica mostra sul lavoro di David Bailey, uno dei fotografi più illustri al mondo, che ha dato un contributo eccezionale alle arti visive, creando ritratti fantasiosi e sempre stimolanti di soggetti e gruppi, catturati nel corso degli ultimi cinque decenni: molti di loro famosi, alcuni sconosciuti, tutti coinvolgenti e memorabili. Oltre ad includere nuovi lavori, la mostra conterrà una grande varietà di fotografie di Bailey, frutto di una carriera che ha attraversato più di mezzo secolo.
Marzo_giugno, a cura dell’artista

- JING SHEN. New painting from China
Jing Shen (??) ovvero “forza interiore", ma anche “consapevolezza dell’atto": il momento che trasforma la preparazione di una vita in un gesto artistico perfetto. Quadri, installazioni, performance, rituali, sculture e video analizzano la specificità del gesto pittorico nella cultura cinese e le tensioni tra tradizione e arte internazionale, dando vita a un nuovo canone di comprensione dell'arte contemporanea in Cina.
Luglio_settembre, a cura del Comitato Scientifico del PAC

- Super Superstudio
La prima retrospettiva in Italia dedicata al Superstudio (1966-1978), il gruppo italiano di architettura radicale che ha influenzato il modo di progettare in tutto il mondo, ispirando il lavoro di grandi nomi come Zaha Hadid, Rem Koolhaas e Bernard Tschumi. In mostra i loro progetti più importanti, i pezzi di design più iconici, installazioni e film, insieme a opere di artisti contemporanei che hanno rielaborato pratiche e attitudine del collettivo fiorentino.
Ottobre 2015_gennaio 2016, a cura di Andreas Angelidakis, Vittorio Pizzigoni e Valter Scelsi

MUSEO DEL NOVECENTO

- Il museo ideale: capolavori dai musei italiani del XX secolo e dalla collezione Acacia
Capolavori provenienti dai maggiori musei di arte italiana del XX Secolo e dieci opere d’arte contemporanea donate dalla Associazione Collezionisti di Arte Contemporanea Acacia arricchiranno la già straordinaria collezione del Museo, ripercorrendo il periodo artistico dalle Avanguardie ai giorni nostri.
14 maggio_15 settembre, a cura del Comitato scientifico Museo del Novecento

GAM – Galleria d’Arte Moderna

- Medardo Rosso. La luce e la materia
Milano presenta uno dei protagonisti della scultura internazionale vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento. Italiano di nascita ma cosmopolita per vocazione, Rosso ha trasformato il modo di fare scultura attraverso nuove tecniche e materiali: un percorso che la GAM presenta con una selezione di 30 capolavori tra gessi, cere e fotografie.
18 febbraio_30 maggio, a cura di Paola Zatti in collaborazione con il Museo Rosso Barzio

- Don’t shoot the painter. Dipinti dalla UBS Art Collection
Una grande mostra che ripercorre dagli anni Sessanta a oggi selezionati i capolavori della UBS Art Collection, visibili per la prima volta al pubblico italiano nelle splendide sale della GAM.
17 giugno – 4 ottobre, a cura di Francesco Bonami

PALAZZO MORANDO

- BRASSAÏ, pour l’amour de Paris
La storia di una passione che ha unito per più di cinquant’anni lo scrittore, fotografo e cineasta Gyula Halász, in arte Brassaï (1899 - 1984) alla capitale parigina durante gli anni "folli" di Montparnasse, raccontata attraverso le foto originali e affiancata da una rassegna cinematografica all'Institut Français di Milano.
Marzo – luglio, a cura di Agnés de Gouvion Saint Cyr

PALAZZO MORIGGIA

- Dal pane nero al pane bianco / 70° anniversario della Liberazione
È dedicata al tema “La Resistenza alla guerra e alla fame" la mostra proposta dall’Anpi provinciale di Milano per il 70° anniversario della Liberazione. L’esposizione ricostruisce il quadro dell’alimentazione negli anni fra il 1935 e il 1945 in parallelo con le vicende relative alla caduta del fascismo e alla Resistenza.
22 aprile_28 giugno 2015, a cura di Roberta Cairoli e Debora Migliucci

PALAZZO DELLA RAGIONE

- Italia inside out
L’Italia è sempre stata una delle destinazioni preferite dai fotografi, la cui ricerca si è concentrata sulla bellezze, sul modo di vivere del nostro Paese, sui drammi e le particolarità della nostra storia e dei personaggi che l’hanno tracciata. La mostra esplora questo bagaglio prezioso di immagini, esperienze e visioni in due momenti, attraverso il lavoro di fotografi italiani prima e internazionali poi.
Marzo_settembre, a cura di Giovanna Calvenzi - Qui sotto "David Seymour, Galleria Borghese, 1955" uno scatto che sarà esposto alla mostra.

- Edward Burtynsky Watermark
Fotografo canadese di fama internazionale, Burtynsky sviluppa una personalissima indagine del rapporto fra natura e industria prendendo spunto dai luoghi della sua città natale in Ontario e dagli impianti della General Motors. Il progetto Watermark documenta la portata e l’impatto della produzione e del consumo delle risorse idriche nel mondo, mirando a stimolare una riflessione intorno all’importanza e alla centralità dell’acqua per l’uomo e per la terra.
Ottobre_dicembre, a cura di Enrica Viganò

MUSEO DI STORIA NATURALE DI MILANO

- FOOD | La scienza dai semi al piatto
Una grande mostra interattiva che indaga il mondo del cibo con alto profilo scientifico e con una forte componente ludico-gastronomica in grado di affascinare i visitatori di tutte le età. La mostra analizza i singoli elementi che arrivano ogni giorno nei nostri piatti svelandone tutti i segreti: dall’origine al piatto finito.
28 novembre 2014_28 giugno 2015, a cura di Dario Bressanini e Beatrice Mautino

- Spinosaurus: il gigante perduto del Cretaceo
La mostra illustra la recente scoperta dello scheletro di Spinosauro, il più grande dinosauro predatore mai esistito nonché il primo dinosauro semi-acquatico che si conosca, raccontando gli studi condotti per ricomporne lo scheletro fossile, oltre 15 metri, e l'antico ambiente in cui viveva.
Giugno_dicembre, a cura di Cristiano Dal Sasso e Simone Maganuco

ACQUARIO CIVICO

- Leonardo e l'acqua
Attraverso disegni e stampe antichi si ricostruisce l’avvincente narrazione degli studi e dei progetti di Leonardo da Vinci sull’acqua, nei sui aspetti fisici e dinamici. Una mostra che racconta come il genio eclettico di Leonardo fu sempre affascinato da questo elemento, come artista, scienziato e ingegnere.
Maggio_ottobre, a cura di Claudio Calì e Rita Capurro

PINACOTECA DI BRERA

- Il bacio di Francesco Hayez. Il bel Paese tra unità, gioventù e amore
Una delle icone di Expo in città, il celebre dipinto diventa l’oggetto di un prodotto multimediale che propone la lettura iconografica, la genesi e il significato dell’opera entro il contesto storico, culturale e figurativo del secondo Ottocento milanese, nonché la sua fortuna critica.
4 agosto_27 settembre, a cura di Sandrina Bandera, Fernando Mazzocca, Isabella Marelli e Cecilia Ghibaudi

- Perugino e Raffaello, lo Sposalizio della Vergine. Dialogo tra maestro e allievo
Per la prima volta giunge in Italia dal Museo di Caen lo Sposalizio della Verginedi Pietro Vanucci detto il Perugino, realizzato tra il 1499 e il 1504 per il Duomo di Perugia. Il grande dipinto su tavola sarà posto a confronto con il capolavoro dell’allievo Raffaello in un emozionante dialogo. (Foto sotto, il dipinto di Raffaello)
6 ottobre 2015_10 gennaio 2016, a cura della Pinacoteca di Brera, comitato scientifico Sandrina Bandera e Emanuela Daffra

mostre milano 2015 programma calendario

  • shares
  • Mail