Lavoro a Milano: boom di assunzioni a tempo indeterminato

Riparte il mercato del lavoro a Milano. Buone notizie sotto il profilo delle assunzioni e non solo.

Il lavoro a Milano ricomincia a girare. Forse non è il caso di illudersi troppo, vista la gravità della situazione, ma certo i segnali positivi iniziano a moltiplicarsi: le posizioni aperte per Expo che male non fanno (considerando anche tutto ciò che ci ruota attorno), le notizie sotto il fronte delle assuzioni a Milano e adesso buone nuove anche per quanto riguarda i contratti con cui queste assunzioni vengono fatte.

Si parla infatti di boom dei contratti a tempo indeterminato. Più 23% rispetto al gennaio 2014. Numeri grossi, per chi è abituato a vedere questi indicatori muoversi dell'1 o del 2% e spesso e volentieri con trend negativi. E quindi, se siete tra chi ha ormai perso la speranza, è forse il caso di ridarsi una mossa e prendere a cercare attivamente, che in città sembra essersi rimessa in moto la macchina del lavoro.

Per parlare di cambiamento vero e proprio, però, bisogna aspettare i dati di febbraio e vedere così se le cose stanno davvero cambiando o se per caso non si è trattato di un dato estemporaneo. Ma di chi è il merito? Si parla soprattutto degli sgravi fiscali introdotti dal jobs act, che hanno convinto molte aziende ad assumere vista la possibilità di risparmiare anche ottomila euro in un anno.

Alcune precisazioni sono però d'obbligo: i posti complessivi sono aumentati sì, ma non del 23% (si parla di 12mila nuove assunzioni). Semplicemente molti imprenditori stanno assumendo a tempo indeterminato chi prima aveva un contratto precario. Ma si tratta sempre di buone notizie.

offerte lavoro milano assunzioni

  • shares
  • Mail