Il prezzo delle case a Milano: quanto costano zona per zona

Riparte il mercato immobiliare. Ma il prezzo delle case a Milano continua a scendere. Ecco dove conviene comprare e quanto costa.

prezzi case milano quanto costa

La crisi inizierà anche a dare i primi segni di cedimento dopo questi lunghissimi anni, ma di sicuro al momento non sono in molti che hanno intenzione di comprare casa. Di conseguenza, negli ultimi tempi, è risultato difficile anche vendere casa per poi comprarne una nuova. Con il risultato che il mercato si è bloccato e i prezzi sono scesi. La novità più interessante per chi fosse interessato a comprare casa a Milano, è che ora il mercato sta ripartendo, ma i prezzi sono ancora in calo.

Insomma, per chi fosse intenzionato a fare buoni affari può essere il momento di acquistare. Vediamo allora quanto costa comprare casa a Milano, zona per zona, e quali sono i quartieri in cui si possono fare i migliori affari. I prezzi delle case sono scesi quasi ovunque: a nord-ovest (Bovisa, Certosa, Sempione) del 4,5%; a nord-est (Centrale, Gioia, Testi) dell'1,2%; a est (Città studi, Lambrate) del 3,2%; a sud-est (Lodi, Corsica) del 4,3%, a ovest (Vercelli, Lorenteggio) del 3,2%. Questo per capire un po' quali sono le zone ampie verso le quali orientarvi per fare affari. I prezzi sono invece saliti in pieno centro (+0,6%) e a sud (Navigli, Famagosta) dell'1,2%.

Vediamo adesso i prezzi delle case al metro quadro zona per zona, dalla zona più economica a quella più cara. In quanto a prezzi bassi, non ci sono quartieri che costino meno di Crescenzago-Gorla e della Comasina (1.400), segue via Padova e piazzale Loreto, dove si arriva a 1.500 al metro quadro. Troviamo poi Bicocca, Fulvio Testi, Forze Armate, Qt8, San Siro (non la zona residenziale, ovviamente), Accursio-Certosa, Affori, Bonola, Trenno, tutti quartieri in cui si compra casa a circa 1.800 euro al metro quadro.

Si sale un po' di più nei seguenti quartieri: Baggio, Inganni, Certosa-Monte Ceneri, via Farini, Maciachini, Lambrate-Ortica. In questi casi siamo sempre sui 2000/2.100 euro. Si arriva poco sopra (attorno ai 2.300) in Cenisio-MacMahon, Barona, Famagosta, Corso Lodi, Tibaldi, Cermenate.

Uscendo dalla periferia, ovviamente, i prezzi si alzano. In zona Fiera-Monterosa siamo sui 3.300 euro, idem in zona Fiera-Sempione (un po' difficile a credersi, a dire la verità), in Porta Venezia, in zona Solari e Tortona, in zona Cinque Giornate e Montenero. Poco più, sempre sotto i 4mila euro al metro quadro, troviamo anche corso XXII marzo. Il limite dei 4mila euro viene invece abbondantemente superato altrove.

Corso Genova e De Amicis è sui 4.500, così come San Vittore-Cadorna, zona Isola (4.200, per la precisione). In corso Como e piazza XXV aprile arriviamo a 5.200. Come al solito, la zona più cara in assoluta è quella di Brera, dove tocchiamo i 7.200 euro al metro quadro.

  • shares
  • Mail