Manifattura tabacchi viale Fulvio Testi e Cinecittà a Milano: ancora lavori in corso?

Cinecittà a Milano: ex manifattura tabacchi

Alcune mattine fa sono passato per viale Suzzani mentre abbattevano un pezzo dell'ex manifattura tabacchi: all'estrema destra dell'immagine sopra, per capirci. Ci sono ripassato davanti ieri, e se siete della zona, noterete che il panorama è cambiato parecchio. Non ho immagini del "prima", ma fa abbastanza effetto vedere la zona com'è ora. Ricordate? In quell'area circa un anno fa era stata inaugurata la Cinecittà milanese.

Se ne parla da un lustro, della riqualificazione della zona, anzi, da qualcosa di più: ricordo distintamente la presentazione del progetto, andavo ancora in università, era il 2004 o forse il 2005. Su ViviMilano ci sono le tracce di quella presentazione e di quell'accordo, con qualche data decisamente ottimistica per la fine dei lavori

I lavori partiranno entro giugno e si concluderanno nei primi mesi del 2007 e avranno un costo di oltre 7,8 milioni di euro, finanziati quasi interamente dalla regione. «Troverà una collocazione importante - ha sottolineato l'assessore Albertoni - l'Archivio regionale di etnografia e Storia Sociale che raccoglie una notevole mole di documenti che riguardano tutti gli aspetti della cultura popolare, dalla musica, al dialetto alla poesia»

Il progetto al momento mi sembra si stia muovendo su due binari. Uno, quello immobiliare - scheda progetto completa e tutti i dati su Urban File - gestito da Pirelli RE, che procede estremamente spedito, mentre quello più legato alla "cittadella della settima arte" voluta dalla Lega quasi un decennio fa, a velocità più consone al settore pubblico.

Nel luglio scorso, ci fu il taglio del nastro, con Roberto Formigoni, Umberto Bossi, Letizia Moratti: erano i giorni delle polemiche sugli attori delle fiction tacciati di parlare principalmente in romanesco.

Bossi: "Dopo Barbarossa un film su Marco d'Aviano". Il leader del Carroccio alla domanda se arriveranno dei soldi da Roma da investire nella realizzazione dei film ha risposto: "Speriamo di tenerci direttamente i nostri". E dopo Barbarossa, Bossi vorrebbe un film su vita e opera di Marco D'Aviano, predicatore cappuccino della provincia veneta che contribuì in maniera determinante alla liberazione di Vienna dall'assedio turco il 12 settembre 1683.

Castelli: "Basta col romanesco al cinema". "Che sia un bergamasco, un altoatesino, o un tedesco, gli attori parlano tutti comunque con accento romanesco", e questo "è veramente insopportabile". La provocazione è del viceministro alle Infrastrutture, Roberto Castelli, lancia la sua provocazione durante il suo intervento all'inaugurazione del polo cinematografico a Milano


Cercando un po' nella rete, volevo scoprire cosa avessero fatto in quest'ultimo anno in via Fulvio Testi: ho trovato un paio di bandi di concorso sul sito del Centro Sperimentale di Cinematografia, scaduti il 30 aprile scorso, il che mi fa pensare che la didattica possa partire dal prossimo settembre, ma non ho trovato informazioni certe a riguardo. I due bandi erano destinati all'ammissione al Corso di Creazione e Produzione Fiction e all'ammissione al Corso di Cinematografia d’impresa.

Su facebook invece c'è una pagina degli allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano, dove si vede che qualcosa in quest'anno si è mosso. C'è anche un blog degli studenti, ma mi sembra più dedicato al centro di Roma.

Esiste anche un canale youtube degli studenti, dove i video più visti sono quelli delle proteste del 31 maggio scorso, e un altro "Cultura: omicidio di Stato", dedicato alle sforbiciate tremontiane. Sempre da lì, un link mi ha portato a una pagina di AgoraVox dove si raccontano più nel dettaglio le proteste del mese scorso.

Inizialmente inserito nella grezzissima lista degli "enti inutili" stilata per la finanziaria, il CSC romano fu poi fortunatamente tolto. Ma non tira una bella aria, almeno a quanto leggo:

Inserito nella lista nera dei 232 enti definiti “inutili” dal ministero dell’economia, poi stralciato all’ultimo momento dopo il coro di proteste che si è levato unanime per l’incredibile decisione, la storica fondazione che comprende anche la Cineteca nazionale (che ha il compito di raccogliere e preservare le opere cinematografiche italiane) naviga già da diverso tempo in cattive acque (...) “Anche se non hanno intenzione di chiudere il CSC come assurdamente affermato nei giorni scorsi - ci dice Vasco Di Salvo, portavoce degli studenti - questo non significa che la riduzione del budget non rischi di compromettere le sorti della fondazione. Il centro non è neppure riconosciuto legalmente come accademia, nonostante sia la scuola di cinema più importante in Italia, e il nostro diploma non ha valore legale alcuno. Non abbiamo diritto neppure alla riduzione per cinema, musei e teatri, perché di fatto non veniamo nemmeno considerati come studenti”

Per chiudere: tornando all'intervento di riqualificazione di viale Fulvio Testi, rivediamo rapidamente i numeri del progetto, intesi come metri cubi destinati alle aree. L'intervento pende a dir poco a favore dell'immobiliare. Il comune di Milano ha online un pdf con i dati quantitativi di progetto

- Area oggetto del P.I.I. mq. 80.352 (da Accordo di Programma)
- Area d’ intervento mq. 94.387 (da rilievo grafico)
- Area edificabile privata mq. 72.887 (da Accordo di Programma)

s.l.p. pari a 78.806 mq. ,inferiore alla s.l.p. prevista nell’ Accordo di Programma (mq.
83.317)

Mq. 47.383 di s.l.p. , per funzioni private pari ad U.T. 0.65 mq/mq, sono così ripartiti:

- 32.454 mq (dei 23.691 mq minimi da realizzare) per la residenza
- 8.400 mq per il commercio (medie strutture)
- 6.529 mq per le funzioni compatibili (dei 4.738 mq minimi da realizzare)

Mq. 29.308 di s.l.p. , per funzioni pubbliche o d’ interesse generale pari ad U.T. 0.40
mq/mq sono così ripartiti:

- 3.448 mq per Centro Sperimentale del Cinema
- 5.360 mq per il Polo Cine-Audio-visuale
- 6.500 mq per la Residenza temporanea
- 14.000 mq per la Residenza Universitaria
- 2.500 mq per l’ Edilizia Residenziale Sociale

Cinecittà a Milano: ex manifattura tabacchi
Cinecittà a Milano: ex manifattura tabacchi

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: