Elezioni Comunali Milano 2016: Berlusconi si candida a sindaco?

Alcune parole del Cavaliere fanno credere che stia davvero pensando a una candidatura per le comunali di Milano. Ma quanto ci può essere di vero?

Per una certa parte di elettorato milanese, Berlusconi è un po' il simbolo di Milano. Del tipo che c'è il Duomo, il Castello Sforzesco, il Biscione e poi il Cavaliere. Un monumento della milanesità che ha portato l'accento meneghino-brianzolo a farsi conoscere in tutta Italia. Ecco, dette queste cose, adesso provate a immaginare la reazione che avrebbero i fan più accaniti di Berlusconi se davvero il Cavaliere si candidasse a sindaco in occasione delle elezioni comunali di Milano del 2016.

L'ipotesi sembra una follia, eppure a lanciarla è il milanesissimo Corriere della Sera che riprende anche alcuni frasi pronunciate da Berlusconi sabato scorso che fanno immaginare che qualcosa di vero ci possa essere:

Hanno fatto drizzare le orecchie alcune delle cose dette sabato dall’ex premier ad un evento di Forza Italia: «A Milano tutto è iniziato e da Milano tutto potrebbe ripartire». E ancora: «Nel 2016 dovremo riconquistare il Comune con un candidato sindaco che sarà la sintesi della nostra storia». Per finire: «Da Milano poi faremo ripartire anche l’Italia, dove siamo la maggioranza vera e naturale». I sostenitori dell’ipotesi spiegano che le elezioni per il successore di Giuliano Pisapia cadranno subito dopo la fine della sospensione per due anni dai pubblici uffici del leader azzurro. Certo, Berlusconi avrebbe ottant’anni. Ma alla scadenza della legislatura, nel 2018, sarebbero 82. La candidatura a sindaco potrebbe essere una scintillante e anche generosa conclusione di una carriera iniziata proprio a Milano.

Che Berlusconi punti a diventare sindaco di Milano potrebbe sembra un ridimensionamento per chi è abituato a fare il premier e a cenare con Putin e Bush jr., e però visto che quella strada, realisticamente, ormai gli è preclusa, ecco che la cosa potrebbe anche prendere piede. Un bel modo per chiudere la carriera, anche se c'è una controindicazione non di poco conto.

Vi immaginate se Berlusconi si candidasse sindaco di Milano per poi essere sconfitto dalla sinistra? Sarebbe uno smacco inaudito, e non si tratta nemmeno di un'ipotesi assurda vista la fase complicatissima che il centrodestra sta attraversando. Non è detto, però, che la cosa fermi il Cavaliere, che ha sempre dimostra di amare le sfide, anche le più difficili, e di saper dare il suo meglio proprio nelle situazioni ostiche, come ha fatto vedere durante la incredibile rimonta del 2013. Al momento, personalmente, a un'ipotesi di questo tipo non si può dare più di un 5% di chance che si realizzi davvero.

silvio-berlusconi10

  • shares
  • Mail