La lunga telenovela del dito medio di Cattelan: si all'esposizione, ma solo per 7 giorni

cattelan

E siamo all'epilogo di una vicenda grottesca che ha rappresentato il vero metro di misura dell'ottusità di una intera classe dirigente, quella milanese. Il dito medio si esporrà, di fronte alla borsa, ma solo per 7 giorni, quelli della settimana della moda. Stravaganze si, ma solo a tempo limitato. Alzano gli scudi coloro che pensano che l'arte è davvero tale solo se provocatoria. Contenti gli altri, quelli che pensano che Cattelan sia solo un volpone, tra cui l'amministratore delegato della borsa Jerusalmi, che in una lettera alla Morati aveva espresso la sua contrarietà.

In tal modo, si alla "libera espressione dell'arte", ma a tempo limitato. La Moratti esulta perché è riuscita trovare una soluzione per una controversia quantomeno grottesca. Senza tirar fuori i soliti paragoni retorici, quelli che in una vera città europea la scultura sarebbe stata esposta e basta, senza remore, senza clamori. Però siamo a Milano, la città più europea d'Italia. E meno male.

Il Comune ospiterà la mostra di Cattelan tra Palazzo Reale e Piazza Affari a settembre. In mostra non ci sarà il cavallo imbalsamato e trafitto da un bastone che sorregge la scritta INRI, già esposta alla Tate Modern di Londra, che tuttavia l'artista esporrà a New York, l'anno prossimo, in una grande retrospettiva che gli dedicherà il Guggenheim.

Foto by Flickr

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: