Homeless in mostra

Cinque homeless milanesi hanno deciso di mostrare ai loro concittadini che chi sta per strada è in grado di produrre esattamente come chi vive con un tetto sopra la testa. I cinque 'barboni' in questione hanno deciso di aprire una mostra d'arte con 35 opere da loro stessi realizzate, e con il ricavato della vendita dei quadri hanno intenzione di acquistare un camper dove depositare le borse durante il giorno e preparare pasti caldi la sera.

Un'iniziativa ammirevole che arriva da una parte della società che troppo spesso viene guardata con diffidenza da benpensanti e affini. La mostra è allestita davanti alla stazione Cadorna ed è patrocinata dall'Assessorato alla Cultura di Milano. Vittorio Sgarbi ha dichiarato:

"Non ho guardato le opere per accettare di sostenere la mostra, perchè non mi interessava constatare la loro qualità, quanto aderire a un’iniziativa che condivido in sé. Il clochard è un artista, perché è un uomo indipendente e quindi condannato ad avere una vita difficile. È il simbolo dell’anti-potere per eccellenza. Sembra il più debole, ma è il più forte"

Probabilmente le opere non riusciranno a far guadagnare abbastanza ai clochard per acquistare il camper, pare quindi che potrebbero seguire altre iniziative del genere con lo stesso scopo. La mostra 'apre le porte' oggi alle 17 e rimarrà allestita fino a domenica sera. Sempre oggi alle 21, presso lo spazio della mostra, dj set a base di musica anni '60. Qui il programma completo della mostra.

  • shares
  • Mail