Milano: il Consiglio Comunale dà il via libera alle moschee

moschea a MilanoMilano apre agli altri culti. Martedì sera è arrivato il voto a sorpresa del consiglio che - in materia di futuri assetti urbanistici - approva due emendamenti presentati da Rifondazione, destinati a far discutere. Il primo prevede la costruzione di "luoghi di culto per tutte le religioni" mentre il secondo prevede "la garanzia di luoghi di culto per tutte le religioni rappresentate in città". Moschee, sinagoghe, templi e monasteri buddisti...

Una differenza sottile quella che corre tra i due emendamenti, ma la sostanza la riassume con soddisfazione la prima firmataria di entrambe le modifiche al Progetto di Governo del Territorio originale (approvato nel luglio scorso) Patrizia Quartieri di Rifondazione: "Con queste modifiche garantiamo il diritto di culto a tutti, anche a chi prega nelle moschee".

La stessa Quartieri ha anche presentato un terzo emendamento in cui proponeva l'individuazione di un area destinata alla sosta e al transito dei Nomadi. Emendamento approvato con 11 voti a favore e 9 contrari. Ora inizia la battaglia per stabilire quale sarà. Prevedibile epidemia di nimby - not in my backyard - in vista.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: