Expo 2015: Giuseppe Sala è il nuovo Direttore Generale

Ad una settimana dalle dimissioni di Lucio Stanca, ormai Amministratore Delegato di Expo 2015, la cronaca nazionale ha deciso di occuparsi dell’esposizione universale dopo che un gruppo di inquirenti hanno arrestato 15 persone che a Milano lavoravano per l’Ndrangheta.

Secondo la versione ufficiale fornita dal Ministro degli Interni, Roberto Maroni, gli affiliati alla realtà criminale si stavano occupando di 100 immobili, del valore complessivo di 8 milioni di euro, per insinuarsi nel processo organizzativo di Expo 2015.

La velocità con la quale si è mossa la squadra dell’esponente leghista oltre a bloccare la crescita di una cellula criminale è stata d’esempio per chi in questi anni ha lavorato per il grande evento milanese. Questo nuovo e speranzoso corso è stato inaugurato con la nomina di Giuseppe Sala (foto), da ieri Direttore Generale di Expo 2015.

La nomina sarebbe stata raggiunta in tempi record su indicazione di Letizia Moratti. Secondo quanto riportato da ticinolibero.ch il Sindaco di Milano avrebbe agevolato l’incarico di Giuseppe Sala per garantire al Bie l’avanzamento dei lavori attorno all’appuntamento del 2015.

Secondo quanto dichiarato dal primo cittadino per il momento l’Ufficio Internazionale delle Esposizioni non avrebbe manifestato al comitato organizzativo di Expo 2015 il proprio disappunto su come stanno procedendo i lavori malgrado la parentesi di Lucio Stanca pesi.

Esemplificativa di questa stanchezza sono le dichiarazioni che Filippo Penati, vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia, ha rilasciato per commentare l’investitura di Giuseppe Sala.

“La nomina - ha dichiarato Filippo Penati - arriva dopo due anni sprecati inutilmente dal sindaco di Milano Letizia Moratti prima per cercare di nominare Glisenti e poi per cacciare Stanca. Apprezzo molto la scelta di trasferire la sede da palazzo Reale alla Bovisa. Una scelta funzionale e sobria, il tipo di scelte di cui Expo ha bisogno”.

Proprio sulle necessità si è concentrato il nuovo Direttore Generale Giuseppe Sala nel suo primo intervento pubblico dopo la nomina.

“Il problema - ha dichiarato Giuseppe Sala parlando di Expo 2015 - non è economico. L'intervento per il sito e per l'evento ammonta a circa un miliardo e mezzo, non posso però mica farmi anticipare i soldi.... Anche per questo aspetto il tema è soprattutto tecnico.

Ho lavorato sia nel privato, in Pirelli e in Telecom Italia, sia nel pubblico, come city manager del Comune di Milano, incarico da cui mi sono appena dimesso. Nel pubblico ci vuole molta passione. I riferimenti sono plurimi e il tema relazionale, naturalmente, va gestito con equilibrio. Anche nella consapevolezza che, oggi, la dimensione pubblica è sempre più in crescita: un grande evento come l'Expo non può non essere gestito dal pubblico”.

Forse si inizia a fare sul serio.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: