Polveri sottili e particolato a Milano: la ricerca dell'Università Milano Bicocca

pm10 a milanoInteressante questo studio dell'università degli studi di Milano Bicocca sulle polveri sottili e il particolato a Milano. L'hanno presentato stamattina: si chiama Progetto TOSCA (Tossicità del particolato atmosferico e marker molecolari di rischio) ed è stato realizzato dal dipartimento di Scienze dell’Ambiente e del Territorio dell’Università di Milano-Bicocca, con il finanziamento della Fondazione Cariplo.

Che cosa ne è uscito ora che siamo a metà dello studio - che durerà tre anni? Questo pdf riassume tutto. Ovviamente non sono buone notizie, per i nostri polmoni:

Lo studio ha evidenziato che concentrazioni elevate di PM10 danno luogo a un modesto incremento nel numero dei ricoveri sia per patologia respiratoria sia per patologia cardiovascolare, anche se più consistente per la prima tipologia di ricovero. I soggetti giovani e quelli anziani risultano essere più suscettibili dei soggetti di età media e le donne più suscettibili degli uomini ai ricoveri ospedalieri in presenza di forti concentrazioni di PM 10. Inoltre, il trattamento con farmaci respiratori o cardiovascolari riduce l’effetto negativo degli inquinanti

Per quanto riguarda la parte epidemiologica, il campione di riferimento è di 460 mila residenti nei comuni di Monza, Sesto San Giovanni, Bergamo, Sondrio, Lodi, Mantova: ignoro se esistano studi del genere, ma sarebbe bello fare una ricerca identica, prendendo per esempio i residenti all'interno della cerchia dei Navigli, chissà che dati verrebbero fuori.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail