Cosa vedremo prima delle elezioni 2011: ecco cosa succederà a Milano

comune elezioni comunali 2011Il mandato di Letizia Moratti è in scadenza: l'anno prossimo si voterà per le elezioni comunali 2011 , ed è chiaro che il Comune mancando pochi mesi alle urne, entra in una fase di rush finale per la chiusura di alcuni progetti che valgono migliaia di voti.

Avete presente no? Dice il saggio che La gente conta i punti e si ricorda solo l'ultima partita, ed è vero. Così stamattina sulle pagine milanesi di Repubblica ho letto della road map per i prossimi mesi: se riuscissero a realizzare tutto, sarebbe un mezzo miracolo - visto che di mezzo c'è anche una cosuccia da niente come l'Expo 2015, lasciato marcire a causa delle beghe interne al PdL - vediamo che cosa ci attende per il prossimo futuro.

Partiamo dagli aspetti più leggeri: Maurizio Cadeo, punta molto sul progetto di "immagine coordinata" per arredo urbano, edicole, e dehor milanesi. Ne avevamo scritto al tempo della presentazione, era tutto molto belle epoque, molto parigino. Riusciremo a vederlo anche nella realtà oltre che in un render? Speriamo.

Alessandro Morelli invece, l'assessore leghista all'Identità di recente nomina, propone fumetti sugli eroi di Milano, per svecchiare una milanesità al momento patrimonio principalmente degli anziani - ehi, e i nostri quiz dove li metti?!?

Passando ad argomenti più seri si parla dello sgombero di quattro campi rom entro la fine dell'anno: Triboniano, via Indro, via Bonfadini e via Novara, di due piste ciclabili, una che collegherà Stazione Centrale con Corso Venezia e l'altra che collegherà piazza Tricolore a viale Argonne.

Tema caldissimo: la metropolitana Linea 5, i cui lavori nel tratto Bignami - Zara dovrebbero terminare entro primavera del 2011, mentre la circolazione dei treni partirà nel 2012. Per la Linea 4 invece si parla di 2013 per la tratta S. Cristoforo - Policlinico e 2015 per la tratta Policlinico - Linate.

Nel mezzo inaugurazioni, nastri da tagliare, il nodo Expo da sciogliere, la BEIC, la Biblioteca Europea di Informazione e Cultura che pare per ora essere messa da parte, e tutta l'ordinaria amministrazione. E il buon vecchio ecopass, con tutte le polemiche annesse e connesse? Per ora ce lo teniamo, ma potrebbero esserci novità all'orizzonte verso novembre

Fino alle elezioni di giugno insomma non cambierà nulla, a dicembre il test sarà prorogato ancora una volta fino a fine mandato. Una tregua invece sarà concessa nell’immediato: Palazzo Marino manderà in ferie il ticket dal 2 al 23 agosto

Avete preso nota? Dal 2 al 23 agosto niente ecopass.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: