Tunisino sul tetto della Stazione Centrale di Milano

stazione centrale

La notizia è di domenica sera, ma è stata riportata soltanto ieri pomeriggio dall'Ansa. Un tunisino di 30 anni ha tenuto con il fiato sospeso per sei ore polizia, vigili, medici e pompieri. L'immigrato si era arrampicato sul tetto della stazione centrale dove è rimasto fino alle 3 di notte portando avanti la sua singolare forma di protesta. Il giovane tunisino, infatti, pare protestasse contro gli agenti della polfer che lo allontanavano continuamente dalla stazione centrale, luogo che lui ormai riteneva essere la sua casa. Certo che se la gente arriva a fare gesti di questo genere, vuol dire che siamo proprio al collasso. Speriamo che vengano avviate politiche tese a far si che nessuno debba più avere le scale della stazione come giacilio per la notte.

Dopo un inseguimento sulle travi dell'altissimo soffitto della stazione, l'immigrato è stato acchiappato e sono state avviate le pratiche per l'espulsione dato che era senza permesso di soggiorno.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: