Parrucchieri cinesi a Milano: +18% in un anno

parrucchiere cinese via muratDi parrucchieri cinesi a Milano ci eravamo occupati in passato: Marta aveva scritto un lungo e interessante post su quelli di viale Monza, per esempio. Oggi leggo su Affari Italiani che a Milano un parrucchiere su otto è un "nuovo milanese", e sono sopratutto quelli che arrivano dalla Cina a far la parte del leone.

Chissà perché proprio loro si sono specializzati in questa attività: è un po' come per le consegne dei corrieri, dove a dominare invece sono i sudamericani. In ogni caso i dati del 2009 sono questi, per quanto riguarda i coiffeur meneghini low cost - anche se credo sia più giusto dire: right cost, il prezzo giusto, cioè intorno agli otto euro per un taglio e uno shampoo da uomo -

tra le nuove aperture una su quattro arriva da Pechino (...) I dati emergono da un'elaborazione Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese a maggio 2010. (...) fenomeno in crescita e in controtendenza rispetto alla leggera contrazione dei parrucchieri italiani, che perdono l'1% di ditte in un anno. I nuovi barbieri meneghini sono soprattutto cinesi, con il 39% delle imprese individuali attive tra i non italiani, seguiti da marocchini (8%), francesi, dominicani ed egiziani (4% ciascuno) (...) I parrucchieri cinesi sono giovani, l'80%, infatti, ha meno di 40 anni

Io sono andato spesso dal parrucchiere cinese di via Murat, all'altezza del 73, quello della foto sopra di google maps: l'immagine è vecchia, l'insegna ora è cambiata. Per taglio e shampoo otto euro, il prezzo giusto. Voi avete qualche indirizzo da segnalare? Fatelo nei commenti, potrebbe saltare fuori una piccola guida ai parrucchieri cinesi a Milano...

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: