Milano tra le città meno care d'Europa secondo la Camera di Commercio

denaro

Ci credereste? Eppure è quello che emerge da una ricerca della Camera di commercio che ha valutato le variazioni dei prezzi nel 2009 guardando alle seguenti categorie: alimentari, alcolici, articoli per la casa, per la cura personale, tabacco, utilities (?), divertimenti, trasporti (non pubblici) e affitti. Milano meno cara di Londra e Oslo, non ci piove.

Milano, ed è qui che la faccenda non quadra, sarebbe meno cara anche di Barcellona e Madrid. In dettaglio al primo posto sua maestà Londra, seguita da Oslo, Copenhagen e Parigi. Barcellona al quattordicesimo, Madrid al sedicesimo, Berlino al diciassettesimo. Perfino Roma e Atene sono più care. Insomma tra 32 città, Milano è al 24esimo posto. Possibile? Già Barcellona mi risulta meno cara di Milano, affitti compresi. Per non parlare di Berlino e Atene.

Ovvio avanzare qualche perplessità. Ma andiamo oltre. Sempre secondo l'indagine rispetto al 2008 i prezzi sono cresciuti del 3,1 per cento, con aumenti per: affitto, tabacco, utilities (continuo a non capire cosa siano) e divertimenti. Se rimangono inalterati invece i prezzi per alcolici, trasporti e cura personale, sono diminuiti quelli relativi agli articoli per la casa (una gran consolazione). Siete perplessi? Non siete gli unici.

Secondo il Codacons l'indagine è semplicemente una bufala: "Quello che conta, infatti, non e’ la percentuale relativa di aumento, ma i prezzi assoluti dai quali si parte. Sono questi che determinano il vero costo della vita e che rendono Milano la città più cara d’Europa, come svariate ricerche hanno sempre dimostrato, e Roma certo più cara di Budapest".

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: