Sondaggio. A Milano sta aumentando la prostituzione?


Secondo quanto pubblicato, nelle scorse ore, dal Corriere della Sera a Milano sarebbero aumentati i centro massaggi gestiti da cittadini cinesi. Il quotidiano calcola che solo nei primi sette mese dell’anno in ben 368 locali sarebbe stata avviata questo tipo di attività.

Stando alle dichiarazioni ufficiali delle istituzioni divulgate attraverso il vicesindaco Riccardo De Corato questo tipo di negozi nasconderebbero in realtà un giro di prostituzione. Fino al 2007, infatti, i centro massaggi aperti in città erano meno di dieci.

L’inchiesta del Corriere della Sera è stata pubblicata pochi giorni dopo quella condotta dal Giornale (su cui abbiamo già avuto modo di confrontarci qui per queerblog.it) secondo il quale a Milano sarebbe in aumento la prostituzione maschile.

Dall’inizio dell’anno, infatti, sarebbero state notificate ben 74 multe per atti osceni in luogo pubblico che hanno portato alle casse del Comune più di 30 mila euro. Secondo voi la prostituzione a Milano è in aumento o invece, come sostenevano diversi utenti di queerblog.it, è cresciuta l’attenzione delle istituzioni per questo tipo di reati che alla Giunta Moratti, nello specifico, assicurerebbero parte dei fondi tagliati agli enti locali dal Governo Berlusconi?

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: