Expo 2015: i poteri straordinari di Letizia Moratti, si decide stasera o domani

moratti esproprio terreni

A breve - onestamente non mi è ben chiaro se stasera o domani sera - potremo aggiungere un'altra puntata alla telenovela dell'Expo 2015: a Letizia Moratti saranno concessi i famosi "poteri straordinari" in vista dell'esposizione internazionale. Non si tratta né dell'invisibilità, né del magnetismo, né degli artigli in adamantio, bensì come leggiamo sul Corrierone qualcosa di più utile se devi organizzare un expo.

Un'accelerata che nasce dal nodo irrisolto dei terreni, per i quali ancora non è chiara la soluzione: esproprio? Comodato d'uso? Acquisto? Quella di oggi è però un'accelerata che nasce da un conto alla rovescia verso una data, il 19 ottobre, sempre più vicina

entro il 19 ottobre, due settimane insomma, la società che gestisce Expo, di cui fanno parte Comune, Regione, Provincia, Governo e Camera di Commercio, dovrà dimostrare al Bie l’effettiva disponibilità dei terreni

Leggiamo meglio di che si tratta sul Sole24Ore...

Sul quotidiano di Confindustria c'è un quadro della situazione completo e riassunto con efficacia. In vista del vertice di stasera tra Letizia Moratti, Guido Podestà e Roberto Formigoni, quali soluzioni ci sono all'orizzonte per questi famosi terreni?

la quadratura del cerchio non è stata ancora trovata. Sul tavolo, in teoria, ci sono ancora diverse opzioni: la costituzione di una società pubblico-privata, cioè la newco caldeggiata dalla regione; il comodato d'uso previsto sin dal 2007 dal comune tramite un accordo sottoscritto con i proprietari dei terreni (famiglia Cabassi e Fondazione Fiera Milano); l'acquisto dei terreni dei Cabassi da parte della Fondazione e poi comodato d'uso gestito da quest'ultima a favore dei soggetti pubblici; l'esproprio

fin qui ci siamo? Le soluzioni sono quindi quattro. Sintetizzando molto, Formigoni sostiene l'esproprio, mentre Moratti e Podestà temono una pioggia di ricorsi che blocchi ancora più quanto lo sia ora la situazione.

Riguardo ai superpoteri di Letiziona invece, interessante questa chiosa finale:

Quanto ai "superpoteri", che sembrano interessare più la regione che il diretto utilizzatore, cioè la Moratti, il comune sottolinea che comunque la loro applicazione non è immediata, dato che una volta concessi devono essere preceduti da un via libera della Corte dei conti

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: