Amanti a cavallo tornano alla Permanente

arturo martiniChissà come si sarà sentito l'anonimo collezionista dopo aver scoperto di aver comprato un pezzo rubato? Sicuramente qualche rimorso di coscienza l'avrà avuto, visto che alla fine, se non altro, ha avuto il buon cuore di restituire l'opera.

Una scultura, rubata nel 1997, di Arturo Martini, grande scultore italiano del Novecento, è stata infatti restituita ieri pomeriggio. Il collezionista "pentito" ha fatto una telefonata anonima al Palazzo della Permanente, dove si tiene una mostra dello scultore.

L'opera, dal valore stimato intorno ai 180.000 euro, è "Gli amanti a cavallo", una piccola terracotta del 1932, rubata nel giugno 1997 a Palazzo Reale. Presto verrà trovato per lei un posto nella mostra, assieme alle altre sculture del maestro.

... ma allora è proprio vero che a Natale ci si sente tutti più buoni??!!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: