Foto: viale Murillo, il parcheggio del disabile

Foto: viale Murillo, il parcheggio del disabile

Venerdì sera passo in viale Murillo e vedo questi due cartelli messi sotto i tergicristalli di una Seat Ibiza di qualche anno fa: una breve storia di inciviltà metropolitana. Il classico disabile che vede il suo posto auto scippato da un "sanissimo" - dal punto di vista strettamente fisico, meno sotto altri - automobilista maleducato, uno come tanti altri.

Scatto un paio di foto. E' sempre strano quando vedi dal vivo le schermaglie della lotta tra civiltà e inciviltà, si combattono proprio con armi diverse, la disparità di forze in campo è imbarazzante: e ovviamente è a favore dell'inciviltà. Il disabile che prende e scrive educatamente, e l'altro che me lo vedo già, fotte zero: ridacchia e quando arriva li butta.

Come fai a vincere una partita così?

Visto che cammina bene, io in carrozzina, perché non richiede anche lei parcheggio personalizzato?

Foto: viale Murillo, il parcheggio del disabile
Foto: viale Murillo, il parcheggio del disabile
Foto: viale Murillo, il parcheggio del disabile

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: