Cabaret Voltaire - Pratiche civili di sopravvivenza: Giovedì 4 novembre con i writer Pao e Sonda



Cabaret Voltaire è il nome del ciclo d’incontri su informazione, cultura e attualità presso il circolo Arci Cicco Simonetta (ingresso con tessera Arci obbligatoria). Questo giovedì gli street artist Pao e Cristian Sonda (il cui lavoro in foto è stato realizzato a Palermo) saranno i protagonisti del quarto appuntamento dal tema "pratiche civili di sopravvivenza", ovvero tutte le azioni che ciascuno può compiere per modificare e rendere più vivibile la propria città.

L’incontro vuole proporre una riflessione su come la costruzione e l’uso degli spazi influenzi le dinamiche sociali e punterà l’attenzione sull'importanza sociale delle realtà creative emergenti. Si parlerà di alcuni esempi concreti come gli orti comunitari, il guerrilla gardening, il parkour e la tanto discussa street art. Pao è il creatore dei famosi pinguini-penettoni diventati oggetto di culto; qui una recente intervista sulle pagine di 02. A questo link invece un'intervista a Sonda sulle pagine di Artsblog.

Pao era, o per meglio dire è, impegnato nel progetto "Wall of fame". Qualcuno di voi forse se lo ricorda. Gestito dall'imprenditrice Gisella Borioli, in collaborazione con il Comune, intende coinvolgere celebri writer milanesi per abbellire una decina di muri comunali. Il progetto, ufficialmente partito a fine settembre, aveva come obbiettivi iniziali via Olona con un lavoro di Kayone; Nais su viale Jenner; Neve all'altezza del cavalcavia di viale don Sturzo; Pao con i paracarri a forma di panettone al parco della Martesana. Ad oggi mi risulta realizzata l'opera di Nais in viale Jenner. Forse mi è sfuggito qualcosa...

  • shares
  • Mail